Tortoreto, il nido di fratino scomparso e quello delimitato

Tortoreto. Si chiarisce, in parte, il giallo legato alla distruzione di un nido di fratino sulla spiaggia di Tortoreto.

 

In realtà, come emerso dal carteggio tra il Comune e la Stazione Ornitologia abruzzese, il vento di tramontana ha coperto le uova deposte in un tratto di spiaggia libera. E nel caso in questione non era stato utilizzato nessun mezzo meccanico per setacciare la spiaggia. In ogni caso sulla vicenda, nelle prossime ore, anche il Comune di Tortoreto dovrebbe fare delle precisazioni. Nel frattempo, sempre nel tratto sud del litorale di Tortoreto, è stato individuato un altro sito per la riproduzione del fratino.

Nei giorni scorsi c’è stato un sopralluogo tra gli esperti della SOA, polizia locale e guarda costiera. L’area in questione è stata delimitata perché zona di nidificazione e riproduzione.