Silvi, difesa della costa: posizionati i primi massi

Silvi. Sono iniziati ieri mattina a Silvi sud gli arrivi dei bilici che portano i grandi massi che si stanno posizionando a difesa della costa.

Erano presenti, oltre al sindaco Andrea Scordella e gli assessori Lella e Giancola, il sottosegretario alla Presidenza della giunta regionale, Umberto D’Annuntiis, e il nuovo dirigente del Servizio Opere Marittime, l’ingegnere Paolo D’Incecco. “Si tratta – ha detto l’ingegnere D’Incecco – di grandi scogli naturali del peso di circa tre tonnellate l’uno che, per loro natura, sono perfettamente idonei per l’utilizzo specifico che se ne sta facendo. Quando i bilici arrivano in cantiere sono sottoposti alla pesa prima di avviarli sulla battigia dove ci sono due grandi caterpillar che provvedono a posizionarli. I due caterpillar sono utilizzati per la costruzione dei pennelli, mentre le opere di posizionamento degli scogli in mare saranno effettuate con un pontone che è un mezzo marittimo attrezzato per questo genere di lavori. Complessivamente – ha aggiunto l’ingegnere Paolo D’Incecco – l’intero progetto prevede il posizionamento di 150.000 tonnellate di scogli”.

“E’ un bel giorno per Silvi – ha detto il sottosegretario Umberto D’Annuntiis – perché è stata avviata l’opera di difesa della costa sud dove da qualche anno la spiaggia si è andata vistosamente riducendo. In alcuni punti, addirittura, gli stabilimenti balneari hanno rischiato di essere invasi e distrutti dal mare in tempesta. Salvo imprevisti – ha aggiunto il sottosegretario D’Annuntiis – l’intero intervento previsto in progetto sarà realizzato prima della prossima estate”.