6.5 C
Abruzzo
lunedì, Maggio 16, 2022
HomeNotizie TeramoCronaca TeramoRinnovati i vertici nazionali della Fiab: due teramani nel consiglio nazionale

Rinnovati i vertici nazionali della Fiab: due teramani nel consiglio nazionale

Ultimo Aggiornamento: lunedì, 11 Aprile 2022 @ 19:36

Rinnovato il Consiglio di FIAB Teramo, associazione aderente alla Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta. Oltre a Gianni Di Francesco, già alla guida dell’associazione dalla sua costituzione, sono stati eletti consiglieri Mimma Centorame, Emanuela Bizzarri, Marco Borgatti, Gabriele Curci, Umberto Del Piccolo e Michele Raiola. Il nuovo direttivo provvederà ad individuare le cariche di presidente, vicepresidente, segretario e tesoriere, in una successiva riunione.

Quasi in contemporanea, nell’assemblea di domenica 10 aprile, tenutasi a Bari, sono stati rinnovati i vertici nazionali della FIAB – Federazione Nazionale Ambiente e Bicicletta. I delegati delle 190 associazioni federate, che contano oltre 20.000 iscritti, hanno votato per il rinnovo del Consiglio Nazionale, della figura del Presidente e degli organi di controllo (Probiviri e Revisore dei Conti).

Confermato, per il trienno 2022/2026, come presidente, Alessandro Tursi, giuliese di adozione, già vicepresidente FIAB e presidente uscente. Lo affiancherà tra i sedici consiglieri nazionali Raffaele Di Marcello, anch’egli giuliese di adozione, già membro del centro studi nazionale e del direttivo di FIAB Teramo.

Alessandro Tursi, nato a Milano nel 1973, è architetto libero professionista ed è stato, in passato, presidente dell’associazione FIAB Giulianova, poi vicepresidente nazionale e vicepresidente dell’ECF – European Cyclist’s Federation, per essere eletto presidente nazionale nello scorso trienno. Nella sua attività professionale ha realizzato numerosi “biciplan” per comuni abruzzesi e marchigiani e progetti di mobilità sostenibile.

Raffaele Di Marcello, attualmente funzionario tecnico del Comune di Giulianova dopo quasi due decenni di servizio presso il Servizio Urbanistico della Provincia di Teramo, è da anni attivo nel campo della mobilità sostenibile e del mobility management. Già consigliere e poi presidente dell’Ordine degli Architetti PPC della provincia di Teramo lascia il direttivo di FIAB Teramo per assumere l’incarico nella struttura nazionale della Federazione.

Entrambi sono stati tra gli ideatori della rete “ComuniCiclabili” di FIAB, che vede, tra gli aderenti, diversi comuni abruzzesi, tra i quali i capoluoghi L’Aquila e Pescara.

Nella riunione del prossimo 21 maggio il nuovo Consiglio Nazionale nominerà il Consiglio di Presidenza ed assegnerà ai consiglieri le diverse aree di competenza.

ARTICOLI CORRELATI

RELATED ARTICLES

ALTRI ARTICOLI DI OGGI

NEWS DALLA TUA CITTA'