Martinsicuro, emergenza Coronavirus. Il sindaco agli artigiani: chiudere tutto entro le 18

Martinsicuro. In invito a tutte le attività artigianali, divieti governativi a parte, di sospendere ogni attività di pubblico servizio. E’ questo il tenore di una comunicazione che il sindaco di Martinsicuro, Massimo Vagnoni, recapiterà nelle prossime ore ai titolari delle varie attività artigianali della cittadina.

 

“Al di là di ciò che è consentito”, dice il sindaco, chiedo di chiudere ogni attività entro alle ore 18. Chi vuole si limiti ai servizio a domicilio, ma quelle con ricezione al pubblico devono restare chiuse”.

Questo ulteriore invito si lega anche al fatto che nelle ultime ore, dati ufficiali alla mano, è cresciuto in maniera esponenziale il numero dei contagi in Abruzzo. Nella sola provincia di Teramo, al momento, ci sono 8 test positivi e 50 situazioni in fase di analisi.

“Forse ancora non abbiamo ben compreso la portata del problema”, sottolinea Vagnoni. “Le forze dell’ordine mi segnalano ancora persone che si muovono da un Comune all’altro anche per fare la spesa. Qualcuno è stato già denunciato: ma non ce ne facciamo niente delle denunce.

Il virus circola con le persone. Dobbiamo stare a casa il più possibile. Quello che sta accadendo a pochi km da noi può arrivare da un momento all’altro anche nel nostro Comune Vedo ancora troppa gente in giro ed è necessario limitare all’essenziale gli spostamenti”.