Bellante, la denuncia di Pizii: “in Comune manca il termoscanner”

Bellante. “All’ingresso della sede comunale non esiste un termoscanner per la rilevazione della temperatura. Chiunque può entrare senza essere controllato. C’è solo l’igienizzante per le mani, il minimo indispensabile. Imbarazzante e incredibile in periodo di emergenza Covid”. A dirlo è il candidato sindaco alle prossime amministrative, Fabrizio Pizii.

Il rappresentante della lista civica “Rialziamo Bellante” sottolinea anche “l’abbandono e l’incuria nelle quali versano le dodici frazioni del Comune dove, durante il periodo invernale, l’erba, in alcuni tratti, raggiunge i sessanta centimetri d’altezza”.