-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Roseto, da oltre un mese fermi i lavori per la realizzazione del nuovo braccio a mare del porticciolo

Ultimo Aggiornamento: martedì, 12 Ottobre 2021 @ 12:22

Da oltre un mese ruspe ferme nel cantiere allestito per la realizzazione del nuovo braccio del porticciolo turistico di Roseto. Gli ultimi interventi sarebbero stati eseguiti nella giornata del 3 settembre.

Dopo di che i lavori non sono più andati avanti. Il via vai di camion che per tutta l’estate hanno trasportato il materiale per la realizzazione del braccio a mare, causando più di un disagio ai camping della zona e ai turisti, non c’è più tra lo stupore degli imprenditori del posto e dei pescatori.

Gli interventi finora realizzati non sono neppure a metà percorso rispetto al progetto che prevede la realizzazione del nuovo braccio. Anzi, le recenti mareggiate hanno anche danneggiato alcuni punti della diga di protezione che doveva essere ultimata e consolidata. Infatti, è visibile il cedimento di una parte.

Sui motivi che hanno indotto la ditta appaltatrice, la Xodo di Rovigo che nel mese di dicembre dello scorso anno ha dato il via alle opere, una spiegazione dovrà darla la Provincia di Teramo che ha la competenza in materia e che ha ottenuto grazie ai fondi Masterplan un milione e 700mila euro per finanziare l’importante progetto, elaborato per mettere in sicurezza l’imboccatura del Porto Rose.

Sembra che il problema sia legato al pagamento di una parte dello stato di avanzamento dei lavori e che l’impresa costruttrice finora abbia anticipato parte delle somme necessarie per acquisire il materiale dalla cava. Si era parlato anche di uno stop dei lavori legato alle difficoltà di approvvigionamento dei materiali a causa della pandemia. Tale circostanza è stata però smentita.Roseto, da oltre un mese fermi i lavori per la realizzazione del nuovo braccio a mare del porticciolo

E c’è un’altra opera ancora ferma a Roseto, la realizzazione del ponte ciclopedonale sul fiume Vomano. Finora è stata realizzata la rampa di accesso, ma manca tutta la struttura in legno. Qui il problema sarebbe davvero legato all’approvvigionamento del materiale che deve arrivare dal nord Italia. Intanto si avvicina la data di inaugurazione della struttura, fissata per fine dicembre.

-- FINE ART -
-- ART CORR OUTB --
-- ALTRI ART CORR -- -- ALTRE NEWS --

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate