Giulianova, cinghiali a spasso nel parco Annunziata. I cittadini chiedono l’intervento di organi competenti

Una vera e propria invasione di cinghiali nel parco del quartiere Annunziata di Giulianova.

Da alcune sere gli ungulati, almeno 4 ma c’è chi ne ha contati sino ad 8, arriverebbero dalle sponde del fiume Tordino, attraversano il canneto e si riversano sia nello spazio verde tra il centro polifunzionale e il campo Castrum, sia nel vecchio campo da calcio.

Le tracce del passaggio dei cinghiali sono inequivocabili: il terreno quasi arato con il rostro, alla ricerca di tuberi e radici di cui nutrirsi, escrementi lasciati ovunque. Sono stati avvertiti i carabinieri forestali, ma al momento non sono state ancora adottate delle soluzioni per allontanare il branco dal parco. C’è chi ha proposto di catturarli e portarli in montagna, in una riserva o in un’area comunque adeguata.

Gli stessi animali nelle settimane passate sarebbero stati notati a Piane Tordino, nel territorio comunale di Roseto, nella stessa zona in cui un paio di mesi fa fu notato anche un branco di 3 lupi. Nel quartiere Annunziata i cinghiali sarebbero arrivati una decina di giorni fa. A notarli alcuni residenti che solitamente portano a spasso i loro cani in questi spazi alberati e pieni di verde.

I cittadini temono che i cinghiali, sentendosi minacciati dalla presenza dei cani, possano poi attaccare e aggredire. Di giorno non si notano, perché si nascondono nella fitta vegetazione del fiume Tordino. Comunque, il problema c’è e deve essere risolto, evitando soluzioni cruente come quelle messe in atto circa 3 mesi fa in un parco di Roma dove gli animali, compresi alcuni cuccioli, vennero uccisi.