Roseto, via libera al recupero del pontile. Chiuse le spiagge libere (dalle 23 alle 6) e pedonalizzato un tratto del lungomare Celommi

Approvato dalla Giunta comunale di Roseto il progetto definitivo per il recupero e la ristrutturazione del pontile. Si tratta di un passaggio significativo poiché consentirà di predisporre la determina per far partire la gara d’appalto a breve.

I tempi saranno quelli previsti per legge che consentiranno all’amministrazione di partire con le opere già dopo la fine della stagione balneare così da evitare la sovrapposizione degli interventi con le presenze turistiche. L’importo è di 1 milione di euro, somma concessa dai fondi Masterplan della Regione. Il piano prevede il consolidamento di tutti i pilastri della parte sottostante, la demolizione e rifacimento del parapetto. La durata dell’intervento da cronoprogramma è stimata in una decina di mesi. Ulteriori finiture verranno completate con uno stralcio successivo.

Dunque finalmente il progetto è in dirittura d’arrivo. L’iter è stato particolarmente complesso per via del coinvolgimento dei molti enti chiamati a esprimere un parere nel corso della conferenza di servizio. Questo lavoro consentirà di arrivare entro la prossima estate a un nuovo pontile che sia riqualificato e soprattutto sicuro, che a cavallo tra gli anni Ottanta e Novanta è stato una delle icone più belle delle cartoline di Roseto.

Intanto il sindaco Sabatino Di Girolamo ha firmato un’ordinanza di interdizione delle spiagge libere nell’ambito delle misure preventive di contagio antiCovid. Dalle 23 alle 6 non sarà possibile accedervi. Decisione presa dall’amministrazione rosetana poiché negli ultimi fine settimana si sono verificati episodi di abuso, imbrattamento e abbandono dei rifiuti fino al mattino. Per evitare lo scempio, dunque, il primo cittadino ha deciso di adottare tale provvedimento.

Sempre come misura antiCovid, il primo cittadino ha ritenuto di firmare anche un’ordinanza che prevede l’isola pedonale sul lungomare Celommi da via Lagonemi fino alla rotonda nord, per ogni sabato sera del mese di luglio. Il provvedimento servirà a diluire la presenza dei pedoni che negli ultimi weekend si sono riversati eccessivamente sulla passeggiata creando assembramenti.