Città Sant’Angelo, Sinistra Italiana: “Chiarezza su vaccini e gestione Covid

Città Sant’Angelo. Sinistra Italiana attacca l’amministrazione comunale per la gestione dell’emergenza covid a Città Sant’Angelo,

Davide Raggiunti e Pierpaolo Di Brigida, segretari cittadino e provinciale di Si, rivolgono al sindaco una serie di quesiti e chiedono “di fare chiarezza sia sul piano vaccinale che sul monitoraggio del covid-19 per quanto riguarda il Comune di Città Sant’Angelo e di impegnarsi sul fronte del lavoro e della scuola”.
Queste le richieste dei due segretari:
1)completare le vaccinazioni dei nostri anziani.
2)darci notizie certe sulle vaccinazioni dei soggetti fragili.
3)darci spiegazioni riguardo al motivo per cui il nuovo piano vaccinale prevede lo spostamento al pala Dean Martin di Montesilvano dato che nella maggior parte dei casi questa disposizione ricade sulle spalle di persone affette da patologie e non autosufficienti per motivi di età o salute.
3) visti i continui casi di infezione da covid per i lavoratori del commercio e della logistica e vista la forte presenza sul nostro territorio di centri commerciali e attività aperte al pubblico, di strutture logistica importanti le quali restano aperte anche nei periodi di zona rossa e arancione, anche durante i lockdown, chiediamo al sindaco di impegnarsi con i direttori delle strutture, i sindacati, i lavoratori e i distretti sanitari per avviare nel più breve tempo possibile un piano vaccinale per tutti i lavoratori esposti sul nostro territorio. Dopo gli anziani e le persone con patologie, dobbiamo assolutamente impegnarci per tutelare i lavoratori esposti.
4) di organizzare preventivamente un calendario con date certe per uno screening in tutte le suole superiori della città da inviare ai dirigenti scolasti che a loro volta avviseranno tempestivamente tutti gli alunni. Uno screening da svolgere direttamente nelle scuole per evitarne le chiusure e garantire una continuità per la scuola in presenza.
L’unico modo per mantenere le scuole aperte è averne cura con un monitoraggio costante delle possibili infezioni da covid.