6.5 C
Abruzzo
venerdì, Maggio 27, 2022
HomeNotizie PescaraCultura & Spettacolo PescaraPescara, il programma della Notte Bianca dell'Unità d'Italia

Pescara, il programma della Notte Bianca dell’Unità d’Italia

- SPECIALE ELEZIONI -
- -
Ultimo Aggiornamento: domenica, 29 Ottobre 2017 @ 15:15

pescara_centroPescara. Per una notte intera, a partire dalle 21 di domani, mercoledì 16 marzo, il centro storico di Pescara si vestirà del bianco, rosso e verde della bandiera italiana e si trasformerà nel Villaggio del Tricolore. Calendario ricco di iniziative, organizzate dal Comune di Pescara per celebrare i 150 anni dell’Unità d’Italia con la Notte Bianca che partirà alle 21 di domani, 16 marzo per concludersi solo alle 5 del 17 marzo, lasciando aperti non solo i pubblici esercizi, ma anche i negozi del solo centro storico.

“L’iniziativa che Pescara vivrà domani è nata inizialmente su sollecitazione dell’Anci che ha invitato tutte le amministrazioni comunali a organizzare la Notte Bianca dell’Unità d’Italia – ha ricordato il Presidente del consiglio comunale Licio Di Biase – La Presidenza del Consiglio ha subito sposato la causa con il coinvolgimento di tutti gli assessorati e anche del vicesindaco Fiorilli, assessore alla Mobilità, che ha seguito le fasi iniziali dell’iniziativa. Per l’occasione abbiamo scelto di concentrare la manifestazione nel nostro centro storico, simbolo della vicenda risorgimentale, centro storico che trasformeremo nel Villaggio Tricolore. I primi a essere coinvolti dalle attività sono stati gli studenti di 10 Istituti superiori che già lo scorso 16 e 17 ottobre 2010 hanno partecipato alla Settimana Studentesca del Risorgimento, poi ripetuta il 2 dicembre in occasione della visita di Anita Garibaldi, pronipote del padre del Risorgimento italiano, ma anche i giovani studenti del consiglio comunale dei Bambini e delle Bambine che hanno realizzato lavori grafici e cinque filmati ispirati al tema dell’unità. E saranno proprio i baby-consiglieri ad aprire la serata con l’inaugurazione, alle 21, della mostra allestita con i loro lavori nello Spazio Arte del Museo delle Genti d’Abruzzo, giusta conclusione di quella riflessione iniziata già sabato scorso nella seduta ufficiale. Poi i bambini passeranno il testimone agli studenti dei nostri Istituti superiori che dalle 22 all’una di notte, nel corso della prima fase della serata, presenteranno i propri lavori sul Risorgimento. E tra gli elaborati che presenteremo mi piace sottolineare la presentazione di un video tridimensionale della piazzaforte, realizzato dall’Istituto Industriale Volta, un progetto che resterà nella nostra storia, che ci consentirà di entrare virtualmente nella piazzaforte e che poi diffonderemo anche nelle scuole”.
La lunga maratona notturna si aprirà dunque alle 21 nello Spazio Arte del Museo delle Genti d’Abruzzo con l’inaugurazione della mostra dei lavori realizzati dai componenti del consiglio comunale dei Bambini e delle Bambine. Alle 22 presso la Sala Petruzzi, con i saluti del Prefetto di Pescara Vincenzo D’Antuono, del sindaco di Pescara Luigi Albore Mascia, del Presidente del vonsiglio comunale Di Biase, seguiti dalla proiezione dei video prodotti dagli studenti del liceo classico D’Annunzio, dell’Istituto Acerbo e dell’Itis Volta. Poi alle 23 riflettori puntati su via delle Caserme, dinanzi a Casa D’Annunzio, con i saluti del Presidente del Consiglio Di Biase, e dei vicepresidenti Gianni Santilli e Fausto Di Nisio, e le performance del liceo artistico Misticoni, del Liceo Marconi, dell’Istituto Aterno, del liceo Artistico Bellisario, dell’Istituto Manthonè e del liceo scientifico Da Vinci.
“Intanto – ha aggiunto l’assessore Elena Seller – alle 24 la Fanfara dei Bersaglieri si esibirà in piazza Garibaldi con l’Inno d’Italia e poi girerà per un’ora e mezza lungo le vie di Pescara vecchia. All’1.30 comincerà la seconda parte della Festa con i saluti che porteremo alla città da Largo dei Frentani con gli assessori Cazzaniga e Cardelli e l’esibizione del Coro della Polizia municipale di Pescara, del Coro Santa Cecilia e del Gruppo Musicale ‘Orgoglio Abruzzese’”. “E sempre in Largo dei Frentani – ha aggiunto l’assessore Barbara Cazzaniga – si svolgerà lo spettacolo ispirato all’Unità d’Italia con Vincenzo Olivieri e Antonio Sorella. La Notte Bianca sarà un momento di riflessione importante per fare gli auguri alla nostra Italia e per riscoprire l’orgoglio di essere italiani”.
Intanto dalle 2 alle 4 in via delle Caserme si svolgerà l’esibizione dei gruppi musicali studenteschi del liceo scientifico Galilei, dell’Istituto Aterno, del Liceo artistico Bellisario e dell’Itis Volta. “E la Notte Bianca – ha ancora detto l’assessore Cardelli – vedrà la partecipazione attiva anche dei nostri imprenditori del centro storico. Innanzitutto, tramite un’ordinanza, abbiamo consentito l’apertura di tutti gli esercizi commerciali e dei negozi solo di Pescara vecchia, ossia via dei Bastioni, corso Manthonè, via delle Caserme, piazza Unione e piazza Garibaldi sino alle 6 del mattino in deroga ai provvedimenti in vigore e in questa serata saremo supportati dalle forze dell’ordine visto che prevediamo la presenza di tantissime persone. Tutti i ristoratori sono stati invitati a proporre un menù tricolore e a partecipare alla scenografia con l’imbandieramento delle strade”. Intanto il Museo delle Genti d’Abruzzo e Casa D’Annunzio resteranno aperti sino all’1.30 e la conduzione dell’intera serata sarà affidata alla giornalista Mila Cantagallo.
“In caso di pioggia e maltempo – ha ancora aggiunto il Presidente Di Biase – abbiamo già previsto delle alternative al coperto: gli eventi previsti in via delle Caserme saranno trasferiti all’interno dell’Auditorium Petruzzi; quelli previsti in Largo dei Frentani saranno invece spostati presso l’Auditorium De Cecco in piazza Unione, e inoltre abbiamo anche la disponibilità della Sala della Cattedrale San Cetteo per qualunque necessità”.

ARTICOLI CORRELATI

RELATED ARTICLES

- SPECIALE ELEZIONI -

ALTRI ARTICOLI DI OGGI

NEWS DALLA TUA CITTA'