Pescara: “Eliporto dell’ospedale riattivato entro dicembre”

Pescara. L’Ospedale civile di Pescara tornerà a fruire dell’elisuperficie per il soccorso d’emergenza per dicembre 2021.

“Finalmente è stato aperto il cantiere per il rifacimento della pavimentazione, che oggi versa in condizioni di degrado, e per realizzare quegli adeguamenti strutturali, per un costo di circa 460mila euro, che consentiranno l’atterraggio degli attuali mezzi adibiti all’elisoccorso, del peso di oltre 4mila chili”: Lo ha detto il Presidente della Commissione Mobilità Armando Foschi, all’esito della seduta che ha visto la partecipazione dell’ingegnere Luigi Lauriola, responsabile tecnico della Asl, che sta seguendo sia i lavori di realizzazione del nuovo Pronto soccorso, ormai agli sgoccioli, sia della riattivazione dell’elisuperficie.

“Questo significa che entro fine anno tutti i politraumatizzati o i pazienti in gravi condizioni che necessiteranno dell’assistenza del nosocomio e del pronto soccorso pescarese non verranno più trasportati in aeroporto per poi raggiungere il ‘Santo Spirito’ in autoambulanza attraversando il traffico cittadino con un ritardo minimo di 15 minuti sull’urgenza, ma torneranno a godere di un servizio di pronta assistenza atterrando direttamente nella cittadella ospedaliera”, commenta Foschi.