Montesilvano, la Santa Sede riconosce San Michele Arcangelo patrono della città

Ultimo Aggiornamento: venerdì, 3 Novembre 2017 @ 0:11

Montesilvano. San Michele Arcangelo è nuovo patrono di Montesilvano, insieme a Sant’Antonio da Padova.

E’ infatti giunto il riconoscimento ufficiale dalla Congregazione per il Culto divino e la Disciplina dei sacramenti, che ha accolto la richiesta inviata dall’arcivescovo di Pescara Penne, monsignor Tommaso Valentinetti, avallata dalla Giunta comunale.

“Nei mesi scorsi abbiamo preso atto di un’istanza ufficiale che ci era stata inviata dall’arcivescovo della diocesi Pescara – Penne, monsignor Tommaso Valentinetti”, ha illustrato il sindaco, Francesco Maragno. “Il Vescovo, dopo aver ascoltato il parere dei parroci della città e dei fedeli, ci aveva manifestato la volontà di consentire a Montesilvano di tornare a riconoscere in San Michele Arcangelo il patrono della città”.

“La chiesa di San Michele, che risale al IX secolo, costituisce la madre di tutte le chiese di Montesilvano. Si tratta della più antica parrocchia di Montesilvano, rappresentando di fatto il primo patrono della città. Abbiamo quindi risposto positivamente all’istanza del Vescovo”.

I montesilvanesi riconosceranno quindi il patrono cittadino in Sant’Antonio di Padova che si festeggia civilmente il 13 giugno, ma anche quello di San Michele Arcangelo che si celebra il 29 settembre.