San Salvo, il centrosinistra: ‘La tassa sui rifiuti è troppo alta per i servizi espletati’

“La Tari è rimasta invariata solo grazie alla diligenza dei cittadini”

San Salvo. “Ringraziamo i cittadini di San Salvo per la diligenza che hanno avuto e che hanno nel conferire i rifiuti e che ha permesso all’amministrazione comunale di non aumentare la Tari. È solo grazie a loro infatti che è rimasta invariata e non certo per i servizi che vengono espletati che sono sempre troppo inefficienti.

E’ bene inoltre ricordare ai cittadini che la Tari è rimasta sì invariata, ma sono però anche diminuite le giornate per il conferimento dei rifiuti.

Il sindaco Magnacca e l’Assessore Marcello plaudono dunque ad un loro risultato che non può però trovare il nostro consenso.

Gli unici a cui dobbiamo dire Grazie sono solo i cittadini e gli uffici tecnici del Comune.

Pertanto, a fronte di servizi inefficienti (costi lavaggio e spazzamento) e a fronte della riduzione delle giornate di conferimento dei rifiuti, riteniamo che gli oltre 3 milioni di euro se prima erano tanti ora sono troppi.

E’ bene che l’Amministrazione di centrodestra inizi a metterci del proprio affinché gli oltre 3 milioni di euro siano rispondenti ai servizi che i cittadini pagano ma che non vengono effettuati”. Si legge così in una nota dei consiglieri comunali Marika Bolognese (Iv), Antonio Boschetti (Pd), Gennaro Luciano (Pd), Gianni Mariotti (Pd) e Fabio Travaglini (Più San Salvo).