Elezioni Chieti, Amicone: ‘Contro le destre di Di Stefano, il voto di rinnovamento è per Amicone’

“Le civiche di Di Iorio e De Cesare condannerebbero Chieti all’isolamento”

Chieti. “A tutti i delusi dell’amministrazione comunale uscente e quindi nel candidato sindaco Di Stefano, e delle varie amministrazioni teatine che si sono succedute negli ultimi vent’anni, incapaci di portare lavoro, sicurezza e che, al contrario, hanno fatto si che tanti giovani e meno giovani abbandonassero questa città, ormai ferma al palo da un pezzo, chiedo un voto di cambiamento, di rinnovamento, perché noi siamo l’unica vera alternativa alla solita vecchia politica”, interviene così il candidato sindaco del M5s Luca Amicone. “Il preziosissimo lavoro svolto dal Capo del Governo, Giuseppe Conte, che ha permesso all’Italia di ottenere ben oltre 20 miliardi di euro, con il Recovery Found, sarà la vera opportunità che dobbiamo raccogliere. Questi fondi se verranno spesi con intelligenza potranno davvero generare nuova ricchezza per la nostra meravigliosa città, portando nuovo lavoro e maggiore sicurezza”, prosegue Amicone.

“Per questo invito i cittadini a fare attenzione anche nel dare il voto alle Liste Civiche, come quella di De Cesare e Di Iorio, che senza alcun tipo di legame politico con i vari livelli governativi, regionali e nazionali, avranno serie difficoltà nel rintracciare i fondi europei e consegnare la nostra città nell’oblio più assoluto”, continua il pentastellato.

“Oggi, proprio in virtù degli aiuti europei che arriveranno, è quantomeno necessaria una strettissima e costante collaborazione con le forze alla guida del nostro paese e ieri, la presenza del Viceministro del Mef Laura Castelli e i deputati pentastellati Gubitosa e Lovecchio, hanno dimostrato come tutto il Movimento 5 stelle governativo è pronto a supportare e dare manforte alle eventuali azioni politiche che adotteremo per la nostra città che non ha bisogno di professionisti della politica, ma di persone oneste e competenti disposte a spendersi per il bene di tutta la collettività”. E ancora, “da ragazzino mio nonno mi diceva sempre che si può essere veramente felici, solo se lo sono anche gli altri. Credo che questa frase esprima esattamente ciò che dovrebbe fare la politica e il M5s nasce proprio con questo intento. Per questo oggi il Movimento chiede di votare Si al Referendum che porterà ad un taglio di ben 345 parlamentari (da sottolineare come su gran parte delle poltrone oggi siamo seduti proprio noi 5stelle!); un risparmio in termini economici ma soprattutto un taglio al clientelismo politico”. Conclude il candidato sindaco del M5s Luca Amicone, “ecco, questo è un esempio di buona politica e noi lo stiamo dimostrando quotidianamente, nonostante il continuo boicottaggio mediatico. Quando si è al governo, che sia di un’intera nazione o di un piccolissimo paese, l’unico obiettivo deve essere quello di tutelare gli interessi di tutti e soprattutto dei più deboli: anziani, disabili, bambini. Questa dovrebbe essere la base di partenza dell’azione politica di un Sindaco, che in una città come Chieti dovrebbe implementare servizi per facilitare la vita delle persone e non toglierli, come hanno fatto finora. Si dovrebbe migliorare la viabilità e stare vicino realmente alle famiglie che, oggi più di ieri, hanno la seria necessità di avere il pieno sostegno e supporto da parte delle amministrazioni locali”.