-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Cupello, assegnazione dei buoni spesa: interviene D’Amico

Ultimo Aggiornamento: mercoledì, 8 Aprile 2020 @ 17:40

Cupello. “L’emergenza della pandemia del “Covid – 19” (coronavirus) richiede la massima unità di visione ed azione mettendo da parte ogni genere d’interesse facendo prevalere solo quelli generali”.

Si legge così in una nota di Camillo D’Amico, capogruppo consiliare di “Insieme per Cupello”, che prosegue: “Non lo diciamo ed affermiamo volutamente Noi ma lo impone la delicatezza storica del momento ed il buon senso umano ed istituzionale. Ad ogni livello, nel rispetto dei ruoli e funzioni di ogni attore sociale e/o politico, questi concetti sono naturalmente messi in pratica quotidiana.

Toni bassi, sobri e responsabili con atteggiamenti costruttivi da parte di tutti.

A Cupello, per la parte che ci compete, non solo abbiamo formalmente dato questa disponibilità ad una collaborazione fattiva al Sindaco ed agli assessori alle Attività Produttive ed al Sociale, ma anche presentato una mozione consiliare dove ci siamo fatti carico d’indicare un importante variazione sul bilancio di previsione del 2020..

Tutto ciò con il chiaro scopo di dare una risposta ancora più forte verso le situazioni di grave indigenza non solo alimentare e lavorativa, che sono correnti, ma saranno anche postume alla fine di questa terribile pagina di storia.

La nostra mozione potrà essere iscritta nell’ordine del giorno del prossimo Consiglio Comunale da convocare per l’approvazione del Bilancio di Previsione 2020 ed altri argomenti pure da Noi proposti.

La Giunta potrà poi deliberare in conseguenza e coerenza.

Alla straordinatorietà del momento dovrebbe corrispondere un altrettanto atteggiamento da parte di chi è preposto al governo della cosa pubblica anche in “deroga” alle cose “umane e naturali” della nostra abituale e consolidata democrazia istituzionale.

Noi ci siamo e ci saremo.

Confidiamo nel buon senso e nella correttezza istituzionale del Sindaco.

Rimarchiamo la nostra disponibilità ad essere parte attiva e propositiva nel condividere i criteri per la scelta attuale dei beneficiari e future così da poter alleviare le ricadute negative, correnti e postume, alle famiglie ed alle attività produttive”.

-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate