Sicurezza delle cure ed emergenza Coronavirus, monumenti illuminati in provincia di Chieti per celebrare l’impegno di operatori sanitari e cittadini

Chieti. Sette monumenti della provincia di Chieti sono stati illuminati nei giorni scorsi di arancione, colore scelto dall’Organizzazione mondiale della sanità come simbolo della sicurezza delle cure: ai sette monumenti e allo sforzo congiunto dei mesi scorsi di operatori sanitari e cittadini per fronteggiare in particolare l’emergenza Coronavirus è dedicato un video, realizzato dall’unità operativa Qualità accreditamento e risk management della Asl Lanciano Vasto Chieti in occasione della Giornata mondiale della sicurezza del paziente.

«Abbiamo voluto evidenziare il piano straordinario messo in atto dalla nostra Asl – sottolinea Maria Bernadette Di Sciascio, direttore dell’unità operativa – e rendere omaggio agli operatori che stanno fronteggiando l’epidemia, nonché ringraziare la comunità per la grande solidarietà dimostrata».

I monumenti illuminati sono la Fontana di piazza Valignani a Chieti; il Monumento ai caduti di Casoli; il Campanile quattrocentesco della Chiesa di San Donato a Fossacesia; il Pontile e Palazzo Sirena a Francavilla al Mare; il Monumento ai caduti di Lanciano; il Castello Aragonese di Ortona; il Castello Caldoresco di Vasto.