L’Ater di Chieti apre un cantiere a Ortona

Ultimo Aggiornamento: venerdì, 11 Dicembre 2020 @ 19:19

Chieti. L’Ater di Chieti ha consegnato alla ditta aggiudicataria il cantiere per lavori di manutenzione straordinaria con Fondi Ex Sisma, situato in Ortona in Via Primavera ai civici 1 e 10, in cui si prevedono lavori di € 274,500 che riguarderanno due palazzine di otto alloggi ciascuna.

I lavori sono stati sbloccati dopo l’emergenza COVID e già nei prossimi giorni si provvederà all’installazione del cantiere, per l’avvio a brevissimo.

Recentemente la struttura tecnica dell’ATER, alla presenza del Presidente e del Direttore Generale, si è nuovamente recata nella zona a ridosso di Viale della Libertà alle cui spalle un ampio isolato è interamente dedicato a edilizia residenziale pubblica.

In questa zona insiste il comparto “S. Giuseppe” per il quale l’Ater si prepara ad intervenire con un’operazione di demolizione e ricostruzione finanziata, probabilmente per intero, da fondi ex Eco-Sisma Bonus 110%, di cui al Decreto Rilancio.

Analogamente sul Condominio Mare di Ortona su Viale della Liberta, la nuova governance dell’Ater ha già investito circa € 20.000 per risolvere definitivamente problematiche inerenti i complessi impianti tecnologici, raccogliendo le segnalazioni degli inquilini, e per riqualificare quello che in ogni caso è un complesso immobiliare con livelli di finitura, servizi e impiantistica di alto livello. È obiettivo da raggiungere nei primi del 2021 la completa restituzione e la messa a disposizione di tutti gli alloggi ancora oggi disponibili, che sono gestiti a “canone concordato”. Questo intervento ad aggiungersi al cantiere avviato in questi giorni proprio in Piazza XXVIII Dicembre 19-29 per lavori pari a € 548.000.

“Ortona per noi rappresenta una priorità importante perché ha un quarto degli alloggi di edilizia residenziale pubblica di Ater Chieti, e perché è stata oggetto di importanti interventi negli ultimi anni. Così continueremo a fare, in accordo con la filosofia che il nostro C.d.A. si è dato, dare priorità alle manutenzioni straordinarie” afferma il Presidente Tavani.