Francavilla, fermato per un controllo e multato dalla Polizia Locale si scaglia contro gli agenti VIDEO

Francavilla al Mare. Imperversa in rete il video su un episodio accaduto questa mattina a Francavilla al Mare in zona Asterope, su viale Alcione, tra Largo Orio Vergani e piaza Adriatico.

Nel video è protagonista un uomo che, fermato dalla Polizia Locale per un controllo e multato perché trovato senza cintura, si è scagliato contro gli agenti, l’uomo è stato poi denunciato per resistenza a pubblico ufficiale.

Così il sindaco Antonio Luciani sulla propria pagina Facebook ha commentato l’accaduto: “A vedere il video ormai diventato virale, del giovane che si scaglia contro la Polizia Locale, so che a molti di noi sarà venuto subito da dire “Poverino, è esasperato, cattivi i vigili che fanno i controlli”.

Io comprendo tutto, comprendo che usciamo da un periodo che ci ha messi alla prova e che continua a metterci alla prova sotto vari punti di vista.

Poi provo andare oltre, e ritengo che sarebbe giusto verificare se chi compie un gesto come quello di questa mattina lo fa perché è un momento particolare o se magari lo avrebbe fatto anche prima, in un momento ordinario.

E mi chiederei se la stessa persona sia stata fino ad ora un cittadino modello, oppure no. Forse sì, forse no. Io questo non lo so, ma prima di giudicare me lo chiederei. E se fosse una persona già nota alle Forze dell’Ordine?

E poi mi chiederei un’altra cosa: i vigili hanno ricominciato a fare i controlli per il rispetto del codice della strada, come è giusto che sia perché le strade sono più affollate e la sicurezza di tutti va tutelata.

Non vogliamo i controlli dei vigili? Vogliamo che ognuno si libero di fare quello che vuole, come e quando vuole, senza rispettare le regole della comunità? Benissimo, vorrà dire che metteremo i vigili in ferie e poi regnerà l’anarchia il che, in un momento in cui siamo tutti affacciati alla finestra per vedere chi sbaglia più degli altri, mi sembra quasi un paradosso.

Voglio infine fare un plauso ai nostri agenti della polizia locale ed al Comandante Torrese, in prima linea in questa emergenza covid senza risparmiarsi davvero mai.
E teniamo sempre a mente una cosa: un agente della Polizia Locale commette un reato quando chiude un occhio, non quando compie il proprio dovere”.

A vedere il video ormai diventato virale, del giovane che si scaglia contro la Polizia Locale, so che a molti di noi sarà venuto subito da dire "Poverino, è esasperato, cattivi i vigili che fanno i controlli".Io comprendo tutto, comprendo che usciamo da un periodo che ci ha messi alla prova e che continua a metterci alla prova sotto vari punti di vista.Poi provo andare oltre, e ritengo che sarebbe giusto verificare se chi compie un gesto come quello di questa mattina lo fa perché è un momento particolare o se magari lo avrebbe fatto anche prima, in un momento ordinario.E mi chiederei se la stessa persona sia stata fino ad ora un cittadino modello, oppure no. Forse sì, forse no. Io questo non lo so, ma prima di giudicare me lo chiederei. E se fosse una persona già nota alle Forze dell'Ordine?E poi mi chiederei un'altra cosa: i vigili hanno ricominciato a fare i controlli per il rispetto del codice della strada, come è giusto che sia perché le strade sono più affollate e la sicurezza di tutti va tutelata.Non vogliamo i controlli dei vigili? Vogliamo che ognuno si libero di fare quello che vuole, come e quando vuole, senza rispettare le regole della comunità? Benissimo, vorrà dire che metteremo i vigili in ferie e poi regnerà l'anarchia il che, in un momento in cui siamo tutti affacciati alla finestra per vedere chi sbaglia più degli altri, mi sembra quasi un paradosso.Voglio infine fare un plauso ai nostri agenti della polizia locale ed al Comandante Torrese, in prima linea in questa emergenza covid senza risparmiarsi davvero mai.E teniamo sempre a mente una cosa: un agente della Polizia Locale commette un reato quando chiude un occhio, non quando compie il proprio dovere.

Gepostet von Antonio Luciani am Donnerstag, 7. Mai 2020