Dichiarazione dei redditi 2024, questi contribuenti non devono presentarla: l’esonero che salva tutti

Alcuni contribuenti non devono presentare la dichiarazione dei redditi 2024: ecco a chi spetta l’esonero e che cosa sapere a riguardo.

Ogni anno, la dichiarazione dei redditi è un incubo per tutti coloro che lavorano con la partita iva. Si tratta di uno strumento che i contribuenti usano per comunicare all’Agenzia delle Entrate la soma dei redditi percepiti nell’anno precedente così che vengano calcolate le eventuali imposte dovute all’erario.

Dichiarazione redditi 2024: non tutti compilare
Non tutti devono presentare la dichiarazione dei redditi – Abruzzo.cityrumors.it

Dalla giornata di giovedì 2 maggio è partita ufficialmente la stagione della Dichiarazione dei Redditi 2024 con la possibilità di visionare il modello 730 precompilato. Possono usare questo modello tutti coloro che hanno firmato un contratto di lavoro dipendente e i pensionati. Tuttavia, c’è da aggiungere anche che alcuni soggetti a delle tipologie di “reddito” sono esonerate dalla compilazione del 730.

Dichiarazione dei Redditi 2024: ecco chi è esonerato dal modello 730

Insieme a coloro che sono tenuti nel presentare il modello 730 all’Agenzia delle Entrate, ci sono anche dei contribuenti esonerate dalla presentazione della dichiarazione dei redditi. Parliamo per primi di quei lavoratori e pensionati i cui redditi siano stati corrisposti da un unico sostituto d’imposta che ha effettuato le ritenute di acconto, ma anche con redditi da più sostituti nel caso in cui sono certificati dall’ultimo che ha realizzato il conguaglio.

Chi non deve presentare la dichiarazione dei redditi
Gli esonerati dalla dichiarazione dei redditi 2024 – Abruzzo.cityrumors.it

Sono esonerati anche coloro i quali abbiano Rapporti di lavoro co.coc.co, ovvero una collaborazione coordinata e continuativa, compresi i lavoratori a progetto. Non devono compilare il modello anche i contribuenti con i redditi da abitazione principale e relative pertinenze, ma anche altri fabbricati non locati che non siano esenti da Imu.

L’esonero è previsto anche per coloro che non hanno redditi non imponibili ai fini Irpef tra cui le rendite Inail per invalidità o le borse di studio, le pensioni di guerra, ma anche gli interessi sui BOT o pure altri titoli del debito pubblico. Tutti gli altri sono tenuti invece a compilare il modello 730 e procedere con la dichiarazione dei redditi.

È importanti poi spiegare che non solo i soggetti sono esonerati dalla compilazione del modello 730, in alcuni casi non spetta presentare la dichiarazione anche per alcuni redditi. Parliamo dei lavoratori dipendenti e pensionati con importi non superiori agli 8.500 euro annui.

Non devono presentare la domanda anche i redditi fino a 5.500 euro l’anno paragonabili a quelli di lavoro dipendente. Poi anche chi prendere l’assegno periodico non superiore agli 8.500 euro annui erogato dal coniuge. Chiudiamo con i redditi non superiori ai 30.659,20 euro annui ricevuti da attività sportive dilettantistiche.

Impostazioni privacy