Forze dell’ordine alla Teramo Ambiente per acquisizione di atti

Perquisizione questa mattina negli uffici della Teramo Ambiente nell’ambito, a quanto appreso, dell’inchiesta aperta dalla procura di Teramo circa un anno fa per verificare presunte irregolarità in appalti ed affidamenti diretti.

Oltre a carabinieri e polizia giudiziaria della polizia stradale, in questa fase è stata coinvolta anche la guardia di finanza per l’acquisizione di alcuni documenti.

L’inchiesta è a firma del sostituto procuratore Davide Rosati.

LA NOTA DELLA SOCIETÀ “Oggi 2 luglio 2020 organi della Polizia Giudiziaria (Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia), su impulso della Procura della Repubblica di Teramo, hanno acquisito – dopo attenta perquisizione – i documenti relativi ad una gara d’appalto promossa nel 2017 dalla Teramo Ambiente SpA. La società, nel solco del nuovo corso iniziato lo scorso anno, ha fornito la massima Collaborazione agli inquirenti al fine di contribuire a fare luce su ogni aspetto riguardante la vicenda oggetto di indagine. Nessuna ulteriore informazione può attualmente essere fornita, atteso che le indagini sono in pieno svolgimento”.