La storia di Roberta e Paola finisce su Radio Deejay per una nuova carrozzin

Grazie alla testimonianza di Roberta Pagliuca e Paola Patricelli su Radio Deejay, parte la raccolta fondi per acquistare una nuova carrozzina da corsa.

L’argomento della disabilità, in Italia, è sempre stato terribilmente difficile da trattare in maniera ordinata, senza ipocrisie di sorta, specialmente in ambienti pubblici e istituzionali. Più che dal pubblico infatti, le risposte più importanti e determinanti, in un percorso di continua inclusività, sono spesso arrivate da iniziative di privati cittadini, aggregatisi in qualche forma d’associazione che facesse da cassa di risonanza alle esigenze dei più fragili.

La storia di Paola e Roberta
La storia di Paola e Roberta abruzzo.cityrumors.it

Una storia simile è quella che vede coinvolte due atlete italiane: l’atleta disabile Roberta Pagliuca di Montesilvano e la sua runner Paola Patricelli di Pescara, che al programma radiofonico ‘Deejay Chiama Italia’, in onda su Radio Deejay, con la conduzione di Linus e Nicola Savino, hanno prima raccontato la loro storia e il loro speciale legame, per poi chiosare con l’inaugurazione di una raccolta fondi per una nuova carrozzina da corsa.

Il sogno di Roberta e Paola

Lo sport è capace di creare legami indissolubili, soprattutto nei giochi di squadra, in cui fidarsi dei propri compagni è essenziale per la buona riuscita della propria prestazione. Ma cosa succede quando un team è composto da solo 2 persone, indissolubilmente legate? Questa è la storia di Roberta Pagliuca, atleta disabile e Paola Patricelli o, come lei stessa si è definita, le “gambe” di Roberta.

Finisce su Radio Deejay
Finisce su Radio Deejay abruzzo.cityrumors.it

Le due ragazze, ospiti alla trasmissione di Radio Deejay chiamata ‘Deejay Chiama Italia’, ai microfoni dei famosi conduttori Linus e Nicola Savino, hanno voluto raccontare la loro storia, per cercare di sensibilizzare il pubblico all’ascolto verso un obiettivo non semplice da ottenere, ma necessario per la prosecuzione adeguata della loro vita sportiva. 

Le ragazze hanno parlato del fatto che praticano sport insieme, da ormai più di 10 anni, avendo raggiunto un rapporto di fiducia estrema. Il problema adesso è la carrozzina. Come spiegato durante l’intervista:”Per queste attività non è sufficiente una carrozzina normale, ma ce ne vuole una dedicata, su misura. Quella che abbiamo ora, realizzata dieci anni fa e costata ottomila euro, non è più utilizzabile”.

Ed è a questo punto, che le due hanno teso la mano al pubblico in ascolto, lanciando una vera e propria raccolta fondi:Abbiamo bisogno di raggiungere circa diecimila euro. Se qualcuno vuole aiutarci e contribuire all’acquisto siamo qui”. Tante le gare disputate dalle due ragazze, tante quelle che vogliono ancora disputare, un sogno nel cassetto: correre la maratona di New York ma, Roberta precisa:”alla base di tutto c’è la carrozzina nuova”. Per contribuire, è possibile contattare le atlete su Instagram (profilo pao_roby) o direttamente Radio Deejay.

Impostazioni privacy