È morto a 29 anni, tutti in lacrime per un grande campione

Le lacrime dei tifosi per un grande campione del mondo dello sport, morto ad appena 29 anni: momenti di grande tristezza.

Siamo abituati a considerare i grandi campioni dello sport come dei veri e propri eroi, capaci di imprese notevoli e come se fossero invincibili e destinati a non cadere mai. Ma anche loro, incredibilmente, possono essere vittime di un destino beffardo e tragico.

Un grande campione morto a 29 anni, tifosi in lacrime
Tifosi in lacrime, la notizia lascia tutti sotto shock: un eroe sportivo ci lascia troppo presto (fonte: © ANSA) – Abruzzo.cityrumors.it

Quando uno sportivo ci lascia, il senso di sgomento è sempre grande negli appassionati. Specialmente se avviene a ragazzi giovani, ancora nel fiore degli anni e con tutta la vita davanti. In questi giorni, c’è stato l’addio commosso e inatteso a colui che era stato campione del mondo nella sua specialità e che aveva però dovuto molto presto mettere la parola fine alla sua carriera agonistica. Nessuno avrebbe potuto immaginare che questo sarebbe stato soltanto il preludio a un finale ancora peggiore e ulteriormente drammatico, portando alla sua scomparsa.

Atletica in lutto: addio all’ex campione del mondo Shawn Barber

Aveva solamente 29 anni Shawn Barber, canadese e saltatore con l’asta, che sembrava poter avere una carriera formidabile. Ad appena 21 anni, nel 2015, aveva infatti conquistato con una grande prestazione la medaglia d’oro ai Mondiali di atletica di Pechino, trionfando davanti al tedesco Raphael Holzdeppe e al francese Renaud Lavillenie, che all’epoca deteneva il record mondiale della specialità.

Atletica, muore Shawn Barber a soli 29 anni
Shawn Barber, il mondo dell’atletica piange la sua scomparsa (fonte: © ANSA) – Abruzzo.cityrumors.it

Una carriera che come detto, però, per Barber si era interrotta molto prima del previsto. L’atleta era giunto anche alla finale delle successive Olimpiadi di Rio de Janeiro, per poi lasciare l’attività agonistica nel 2020, in seguito a gravi problemi di carattere psicologico.

L’annuncio della sua morte è stato dato da Paul Doyle, il suo agente, che lo ha ricordato con un post su Instagram con una didascalia commovente a lui dedicata: “E’ morto un amico che non dimenticheremo mai“. Le ragioni della morte non si conoscono con precisione, anche se stando a quanto riferito dalla ‘Associated Press’ ci sarebbero state delle ‘complicazioni mediche’ che ne avrebbero causato il decesso.

Il post social di Doyle ha ricevuto, da parte di tantissimi tifosi e appassionati, commossi messaggi di cordoglio. Anche se la sua stella ha brillato per poco tempo, Barber ha lasciato un segno indelebile in Canada e anche molti altri lo hanno apprezzato per le sue doti.

Impostazioni privacy