Volley B2/F, la Futura Teramo batte 3-0 Pagliare

Undici mesi dopo l’ultima gara ufficiale disputata, la LG Impianti Futura Volley Teramo debutta in Serie B2, e lo fa nel migliore dei modi. Finisce 3-0 al Palazzetto dello sport di Montorio al Vomano contro Centrodiesel Pagliare. Una gara attesa e preparata con meticolosità ed attenzione da una squadra, quella di coach Jana Kruzikova, che si presenta al livello nazionale con una media età bassissima, appena superiore ai 21 anni. Start convincente nel primo set, chiuso 25-15 in 18 minuti. Decisamente più combattuto il secondo, chiuso 29-27 nonostante qualche infrazione di troppo. Nel terzo, poi, capitan Imprescia e compagne archiviano la pratica 25-19 e si prendono la scena in una domenica pomeriggio da ricordare per lo sport teramano. 

Nel primo periodo, avvio equilibrato, con la Futura che si fa notare prima quando Greta Mazzagatti schiaccia sulla difesa poco reattiva di Ventura, poi quando Marianna Ferretti gioca d’anticipo e mette giù il 9-6. Pagliare tenta di non far scappare le locali, ma al primo time out è 12-8 ed al secondo 17-10. Il primo ace di giornata è di Monica Lestini, che apre un finale di set impeccabile della LG Impianti. Protagonista, in 4 dei 6 punti conclusivi biancorossi, la ventenne Greta Mazzagatti, che indirizza definitivamente la frazione con il muro vincente del 21-11 su Sperandini. 25-15 sul tabellone e 1-0.

Il secondo set non nasconde agonismo e continui ribaltoni. Inizio positivo di Teramo, ancora con un buon avvio di Mazzagatti a portare il parziale sul 5-3. Ascolane che tentano di rimettersi in carreggiata, ma prima Lestini con un colpo a terra violentissimo, poi Imprescia piegando la resistenza di Ventura, tengono il gap invariato sul punteggio di 11-9. Cecilia Di Marco da una parte e Alice Amatucci dall’altra infilano una serie di ottime giocate, ospiti che trovano per un attimo il pari prima di una nuova fuga biancorossa con un tocco morbido e vincente di Imprescia e poi con un paio di infrazioni avversarie (20-15). Marchigiane che si tirano fuori dalle sabbie mobili con il muro di Ridolfi e i punti di Giuliani, arrivando prima al pareggio e poi al set point sul 23-24. Nel momento del bisogno, Marianna Ferretti e Monica Lestini (due punti consecutivi) spingono ad oltranza la contesa, prima dei tocchi decisivi di Aurora Patriarca, mina vagante al limite della zona d’attacco, e Francesca Imprescia, con il pallonetto del 29-27.

Il terzo set vede la Futura mettere subito la freccia sul 3-1 con l’ennesima giocata in anticipo di Ferretti, ma sale in cattedra Kravchenko per le ospiti con una serie di punti che porta al 5-9, con il massimo vantaggio di Pagliare nella sua gara. LG Impianti che non ci sta e si tiene a stretto contatto con le avversarie grazie al muro di Mazzagatti e ad un angolato piazzato di Patriarca (18-18). Scende Centrodiesel, sale la LG impianti che effettua nuovamente il sorpasso sul 19-18 senza più perdere il comando. Finisce 25-19, con una Monica Lestini che si fa valere in fase offensiva concedendosi poche sbavature in realizzazione. 

Vince la Futura, dimostrandosi subito pronta all’impatto con la nuova categoria, nel segno di una rosa giovane ed intraprendente. Sabato prima trasferta, contro l’Arabona in terra pescarese, alle 18:00.

LG Impianti Futura Volley Teramo – Centrodiesel Pagliare 3-0 (25-15; 29-17; 25-19)

LG Impianti Futura Volley Teramo: Brandimarte, Di Carlo, Di Marco, Ferretti, Gialloreto, Imprescia (C), La Brecciosa, Lestini, Masciantonio, Mazzagatti, Patriarca, Peroni, Ragnoli. All. Jana Kruzikova
Centrodiesel Pagliare: Ridolfi (C), Amatucci, Angelini, Sperandini, Giuliani, Benigni, Camaioni, Marcozzi, Paoletti, Kravchenko, Ventura, Calvaresi. All. Nicolò Conti
Arbitri: Angeloni – Cocco.