Un gol di Giulia Di Camillo regala la terza vittoria consecutiva al Chieti Calcio Femminile e il primo posto in classifica

Chieti. Sofferta vittoria per il Chieti Calcio Femminile al “F.lli Ciavatta”di Miglianico: battuto 1-0 il Crotone grazie ad un gol di Giulia Di Camillo all’inizio del secondo tempo. Le neroverdi viaggiano a punteggio pieno e sono prime in classifica con il Palermo a 9 punti dopo tre partite di Campionato.

Si sapeva che contro le calabresi non sarebbe stata facile: è stata una partita dura per la squadra di Mister Lello Di Camillo che ha faticato non poco per avere la meglio sulle avversarie pur gestendo costantemente il gioco durante i novanta minuti. Il Crotone ha infatti messo in mostra una buona difesa puntando poi su ripartenze veloci per cercare di proporsi in fase d’attacco. È stata una vera e propria battaglia alla fine della quale il Chieti ha conquistato un successo che fa bene al morale e alla classifica che sorride decisamente alle neroverdi. Mister Di Camillo ripropone la formazione che ha battuto la Res Roma alla prima giornata con il ritorno del capitano Giada Di Camillo dopo la squalifica per una giornata.

La cronaca si apre subito nel segno del Chieti deciso a far valere il fattore campo. Al 1′ è Stivaletta a fuggire sulla fascia e mettere al centro un interessante pallone che però viene arpionato da Zangari (a fine partita sarà la migliore in campo delle sue). Al 5′ è Neofytou ad impegnare severamente Zangari brava a distendersi in tuffo sull’insidiosa conclusione della neroverde, il pallone però torna in campo e finisce sui piedi di Stivaletta che mette in rete: l’arbitro annulla per sospetto fuorigioco dell’attaccante. Sette minuti più tardi è di nuovo Stivaletta a colpire in pieno l’incrocio dei pali con un gran tiro da buona posizione. Sempre lei al 13′ chiama alla parata in tuffo Zangari. Al 25′ Neofytou riesce a liberarsi bene e a crossare al centro, ma è di nuovo Zangari a smanacciare e l’azione sfuma. Al 28′ Giulia Di Camillo ci prova dalla lunga distanza, Zangari stavolta non è impeccabile, ma riesce comunque a salvarsi in due tempi. Il duello fra le due si ripete al 34′ quando Giulia Di Camillo cerca la porta su punizione da lontano, ma l’estremo difensore ospite le nega il gol deviando la sfera in angolo. Al 37′ se ne va sulla fascia Benedetti, ancora una volta fra le migliori in campo, si avventa sul pallone Dibenedetto che si gira, ma trova l’opposizione di un difensore. Sul finale del primo tempo il Crotone ha due grandissime occasioni per passare addirittura in vantaggio. Nella prima al 43′ Romeo sfugge alla difesa teatina, fa fuori Falcocchia in disperata uscita, tira e, a porta ormai sguarnita, trova l’opposizione di Cutillo brava a deviare il pallone salvando così il Chieti. Nella seconda ancora Romeo se ne va in dubbia posizione di fuorigioco, ma è bravissima Ferrazza a chiuderla sbrogliando una situazione che si era fatta indubbiamente difficile. Si va dunque negli spogliatoi a reti inviolate.

La ripresa si apre con la rete che decide il match al 1′: Vukcevic disegna una traiettoria perfetta da calcio d’angolo per la testa di Giulia Di Camillo che stavolta non lascia scampo a Zangari. Al 12′ è Cutillo a cercare la porta, ma il suo tiro è centrale e viene bloccato con sicurezza da Zangari. Al quarto d’ora Giulia Di Camillo batte una punizione da metà campo e trova la testa di Stivaletta che colpisce benissimo, ma il pallone finisce di un soffio a lato dando l’illusione del gol. Al 18′ Stivaletta pesca Dibenedetto che tira verso la porta, ma il diagonale finisce per diventare un passaggio per la stessa Stivaletta che impegna severamente Zangari pronta a mettere in angolo. Sul corner è ancora un’indiavolata Stivaletta a sfiorare di poco l’incrocio dei pali. Al 20′ Vukcevic mette un pallone in area, Dibenedetto si gira bene, ma è di nuovo un difensore a deviare il pallone e allontanarlo. A questo punto Mister Lello Di Camillo opta per mandare forze fresche in campo sostituendo proprio Dibenedetto con D’Intino e qualche minuto dopo Neofytou con Di Lodovico. L’ultima occasione capita al 41′ sui piedi di Stivaletta dopo un punizione di Giulia Di Camillo ed un tocco di Vukcevic, ma Zangari blocca a terra. Finisce 1-0 per il Chieti Calcio Femminile che festeggia la quinta vittoria su cinque partite ufficiali fra Coppa e Campionato.

TABELLINO DELLA GARA:
CHIETI CALCIO FEMMINILE – FC CROTONE 1-0
Chieti Calcio Femminile: Falcocchia, Di Camillo Giada, Ferrazza, Benedetti, Vukcevic, Cutillo, Dibenedetto (27′ st D’Intino), Di Camillo Giulia, Stivaletta, Gangemi, Neofytou (35′ st Di Lodovico). A disp.: Seravalli, De Vincentiis, Colavolpe, Carnevale, Venditti. All.: Lello Di Camillo
FC Crotone: Zangari, Cardone (25′ st Criseo), Cardamone, Rania, Stranieri, Torano, Sesti, Calautti (40′ st Papaleo), Vona (7′ st Vetere), Romeo, Moscatello. A disp.: Marchio, Vrenna Giada, Vrenna Giorgia, D’Ardano. All.: Ortolini Francesco
Arbitro: Petraglione di Termoli
Assistenti: Cocciolone di L’Aquila e Giuliani di Pescara
Marcatrice: 1′ st Di Camillo Giulia
Ammonite: Benedetti e Di Camillo Giulia (Ch); Cardone e Sesti (Cr)

IMPRESSIONI POST PARTITA DI BARBARA BENEDETTI:
“Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile perché il Crotone è una squadra che punta molto sulla corsa e la cattiveria agonistica in modo da non far giocare tantissimo le avversarie. Abbiamo avuto non pochi problemi nel giocare palla a terra, ma l’importante è essere riuscite a portare a casa i tre punti per continuare il nostro cammino al meglio. Molto probabilmente se loro avessero segnato il gol sul finale del primo tempo la partita sarebbe cambiata: credo che nel secondo si sarebbero chiuse e sarebbe diventato ancora più complicato per noi mettere la palla dentro. Per fortuna sia Cutillo che Ferrazza sono state bravissime ed è come se avessero praticamente segnato due gol per noi, complimenti dunque a loro. Non abbiamo mollato e siamo riuscite finalmente a segnare ad inizio secondo tempo. Negli spogliatoi ci siamo dette che sarebbe stato importante rientrare in campo e segnare subito perché queste sono squadre che più il tempo passa e meno ti permettono di concretizzare. Abbiamo comunque sempre tenuto il pallino del gioco pur non esprimendo un grande calcio durante tutte le fasi del match: sicuramente delle tre partite giocate finora in Campionato, questa è stata quella un po’ più incerta, ma il risultato finale ci ha premiato e conta questo. Il Crotone si ha chiuso bene, ha anche un paio di attaccanti molto rapide nelle ripartenze che sanno il fatto loro in fase d’attacco. Io penso domenica per domenica senza guardare il fatto che finora abbiamo vinto cinque partite su cinque ufficiali giocate: sono ovviamente molto contenta di questo nostro inizio di stagione, ma dovremo mantenere sempre alto il livello di guardia per continuare a far bene”.

SOSTIENI CITYRUMORS
Svolgiamo il nostro lavoro con continuità e professionalità, tutti i giorni con notizie puntuali e gratuite.
Questo lavoro ha un costo, per questo abbiamo bisogno di te e del tuo aiuto.
Diventa un sostenitore attivo di cityrymors, anche con un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro.
CLICCA QUI e diventa un sostenitore di cityrumors
Grazie! La Redazione.