Promozione, Real 3 C Hatria-Castelnuovo 1-2: De Rosa firma il successo VIDEO

Ultimo Aggiornamento: domenica, 31 Marzo 2019 @ 22:32

Real 3 C Hatria: Recchiuti, D’Anteo (37’st Odoardi), Bardhi (42’st Martella), Di Simone, Lopez, Di Felice, Feliciani, Tancini, F. Carpegna (25’st Ferreira), Colantoni (42’st Prat), Di Febbo. A disp. Pelusi, V. Centorame, Zippilli, Amelii, Sorgentone. All. Reitano (in panchina Centorame)

 

Castelnuovo: Cattenari, Pedicone, Cicchetti, Di Giuseppe (25’st Di Tecco), Ciminà, Adamoli, Valdes (18’st Recchiuti), Di Luca (39’st Astolfi), Sablone (18’st Ciannelli), Capretta, De Rosa. A disp. Di Francesco, Andreoli, Rastelli, Di Gaetano, Seck. All. Di Giuseppe

 

Arbitro: Leone di Avezzano (D’Ettorre-Giancristofaro)

Reti: 13’pt Valdes (C), 24’pt Di Febbo (R), 44’st De Rosa rig. (C)

Angoli: 2-7. Ammoniti: Bardhi (R), Recchiuti, Di Tecco, De Rosa (C). Recuperi: 1’, 5’

 

Atri. Il finale arrembante, fatto di forze fresche e convinzione, regala al Castelnuovo un successo fondamentale in ottica secondo posto. E anzi, i neroverdi tengono ancora aperto in discorso primo posto, distante 5 punti. Minuto 44’: Recchiuti, uno degli innesti in corsa, prova una serpentina che, complice uno sgambetto all’ingresso in area, vale il rigore. Dal dischetto, De Rosa non sbaglia e il Castelnuovo risolve una gara complicata, nella quale il Real 3 C Hatria non ha nessuna intenzione di vestire i panni della comparsa.

Avvio dai ritmi cadenzati. Anche se il Castelnuovo, subito in campo il nuovo acquisto Valdes, prova a far valere forza e centimetri. Al 5’ Capretta verticalizza per Valdes, chiuso al momento di concludere. All’11’ Carpegna ha la palla buona, ma fallisce un controllo in apparenza semplice che lo avrebbe portato solo davanti a Cattenari. Due minuti più tardi, i neroverdi passano. De Rosa veste in panni del rifinitore e dal fondo disegna un tracciante che Valdes, tra le altre cose un ex, mette dentro.

 

Il Real 3 C Hatria non si scompone e con il passare dei minuti costruisce una reazione decisamente apprezzabile. Al 18’ ci vuole un Cattenari reattivo per disinnescare il sinistro di Di Simone. Poco dopo, però arriva il pari. Il merito è tutto di Di Febbo  che parte dall’out di sinistra, accelera entra in area dal fondo e poi brucia Cattenari con un rasoterra infido. I ducali prendono coraggio. Sono sempre aggressivi in fase di non possesso e poi provano a ripartire. Il Castelnuovo fatica a fare gioco come in avvio. Ospiti che si rivedono in avanti al 42’ con l’inzuccata alta di De Rosa.

Nella ripresa, il Castelnuovo prova ad alzare il baricentro. Anche se gli spazi in avanti sono decisamente intasati e con pochi sbocchi. Al 5’ è alto, per i locali, il piazzato di Colantoni. Poco dopo, sul versante opposto, Recchiuti controlla la stoccata di Sablone. Di Giuseppe mette nel motore forze fresche. Ma i rossoverdi, nella fase di non possesso, sono sempre molto attenti. I pericoli per i locali arrivano solo da palle inattive. Recchiuti, estremo di casa, smanaccia il tentativo di Capretta, mentre al 41’ Odoardi, in mischia, salva quasi sulla linea.  Poi al 44’ l’episodio decisivo, con il penalty trasformato da De Rosa. Il Real ha un sussulto e al tramonto della partita ci prova con Tancini. Cattenari però blinda il successo.