In viaggio con Cityrumors: i luoghi e i racconti. Civitella del Tronto FOTO VIDEO

“In viaggio con Cityrumors: i luoghi e i racconti” è la rubrica sul turismo di prossimità, alla scoperta dell’Abruzzo.

 

Che sia per un viaggio, il weekend o una gita fuori porta vi racconteremo, ogni settimana, notizie consigli e idee utili per vivere questa regione meravigliosa che si estende dall’Appennino al Mare Adriatico.

 

Entreremo con la telecamera nei suoi borghi medievali, punteremo l’obiettivo tra riserve naturali ed arenili attrezzati, grotte ed eremi, vette e cascate, tutto questo senza dimenticare la sua ricca enogastronomia.

Non ci resta che partire, buon viaggio a tutti!

 

Civitella del Tronto, il borgo ricco di storia e suggestioni nel cuore della Val Vibrata

Civitella del Tronto è uno dei Borghi più belli d’Italia.

Come arrivare

Paese gioiello in Provincia di Teramo è raggiungibile attraverso l’autostrada A14, casello Val Vibrata.

Questo piccolo borgo, posto su di una rupe rocciosa è incastonato tra i Monti Gemelli e fa parte del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga.

Cosa vedere

 

Una volta raggiunto l’incasato è consigliabile l’accesso da Porta Napoli, una delle 4 porte di ingesso, la meglio conservata e la più agevole per raggiungere la Fortezza che sovrasta l’abitato.

Da Porta Napoli vi troverete subito in Piazza Filippi Pepe, la “terrazza panoramica” che sembra essere sospesa nel vuoto, da qui la vista si perde sulla vallata.

A questo punto, dopo uno sguardo alla Chiesa di San Lorenzo, vi consigliamo di proseguire da Corso Mazzini e di perdervi nel labirinto di viuzze del curato centro storico.

 

Sulla strada troverete altre due chiese, quella di San Francesco e quella di Santa Maria degli Angeli.

Incroci, scale, piccole rampe, vicoli, si sviluppa così Civitella del Tronto, fino a scovare la famosa Ruetta la via più stretta d’Italia, larga solamente 40 cm, tipico stratagemma militare che serviva per rallentare l’avanzata dei soldati in armatura, ma anche per attaccare alle spalle (una foto qui è d’obbligo).

Sarete così quasi giunti al luogo più visitato d’Abruzzo, proseguendo sui lunghi camminamenti e dopo l’acquisto di un biglietto potrete visitare la Fortezza Borbone.

Costruita per scopi difensivi è una delle più grandi ed importanti opere di ingegneria militare d’Europa e si intuisce percorrendo i suoi 500 metri di larghezza tra cisterne, alloggi, piazze d’armi, suggestioni magiche e fuori dal tempo.

 

Accompagnati da un percorso guidato potrete visitare il Museo delle Armi e delle Mappe Antiche.

Il viaggio nel tempo nel cuore della Fortezza termina su una passerella panoramica, immersa nel verde dei Monti Gemelli, che vi riporterà fino al punto da cui siete partiti.

Da Civitella è possibile raggiungere, in meno di mezz’ora, città ricche di storia come Ascoli Piceno e Teramo.

Valentina Fratò