-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

In una app ‘Pompei, un giorno nel passato’

PUBBLICATO IN:
Ultimo Aggiornamento: domenica, 29 Ottobre 2017 @ 4:59

scavi-pompei_2Se ci sono app per aiutare i malati, non mancano certo per l’arte. Una di queste è “Pompei, un giorno nel passato”, che sembrerebbe una trovata pubblicitaria creata da un cronista d’assalto o da un publisher.

 

E’ appena una nuova App. E, soprattutto, la più completa ed innovativa guida interattiva offline del sito archeologico più importante al mondo, con audioguida integrata. I primi utenti sembrano essere soddisfatti dell’applicazione che permette di avere a portata di click tutte le informazioni sugli edifici che costituiscono l’importante sito archeologico di Pompei. Un bell’aiuto, non c’è che dire! “Domenica andammo a Pompei. Molte sciagure sono accadute nel mondo, ma poche hanno procurato altrettanta gioia alla posterità. Credo sia difficile vedere qualcosa di più interessante. Le case sono piccole e anguste, ma tutte contengono all’interno elegantissime pitture. Notevole la porta cittadina, con l’attiguo sepolcreto; la tomba di una sacerdotessa è a forma di panca circolare, con una spallera di pietra dov’è incisa un’iscrizione in lettere capitali. Guardando oltre la spalliera si vede il mare e il sole al tramonto. Un posto mirabile, degno di sereni pensieri.” Parola di Wolfgang Gothe nel suo “ Viaggio in Italia”. La guida accompagna in sette itinerari tra i monumenti più importanti e caratteristici corredati di foto, ricostruzioni e disegni, ossia: da Porta Marina al Foro,  dal Foro alla Casa dei Vettii, il quartiere dei Teatri, dal Foro alla Villa dei Misteri, da Porta Vesuvio a Porta Nola, via dell’Abbondanza è  da Porta Nocera all’Anfiteatro. Durante la visita il turista potrà apprezzare tutta l’antica bellezza di questo posto unico al mondo e serbato sotto le ceneri, poi venuto alla luce nel 1748, durante il regno di Carlo di Borbone, Re delle Due Sicilie, epoca nella quale furono effettuati gli scavi con l’intento prevalente di conferire prestigio alla casa reale. Data la vastità e la ricchezza d’attrazioni di Pompei, la guida  fornisce uno strumento indispensabile per ottimizzare la propria esperienza con diverse modalità di visita nelle quali son suggeriti anche tre percorsi a tempo, che possono essere scelti sulla base del tempo disponibile (2 o 4 ore, una giornata). Una voce narrante accompagna il visitatore.  Per ciascuno dei 64 punti d’interesse, accuratamente geolocalizzato, è possibile trovare approfondimenti storico-artistici che possono essere condivisi sui diversi social network o per e-mail, commentate e segnalate con il voto. Una lista degli edifici raccoglie i monumenti più importanti dell’antica città ed è possibile crearne una personale che raccolga gli edifici preferiti.   L’applicazione è stata realizzata dalla società salernitana Kreisa S.r.l. è è disponibile per iPhone, iPod e iPad. L’app è stata rilasciata a inizio giugno. L’app permette inoltre di creare la lista dei punti preferiti: infatti con un semplice touch è possibile salvare i punti che hai ritenuto più interessanti. Inoltre permette di commentare e condividere le tue emozioni tramite e-mail ed i social network, leggere i voti dei visitatori ed i loro commenti, conoscere La Storia dell’antica Pompei, consultare il Glossario dei termini latini più usati , avere sotto mano tutte le info utili legate agli Scavi di Pompei. Ma non finisce qua. Insieme a queste informazioni si trovano, naturalmente, gli orari di apertura, come arrivare e il prezzo dei biglietti.

Mariantonietta Sorrentino

SEGUICI SUI SOCIAL

111,756FansLike
1,569FollowersFollow
5,934FollowersFollow
2,698SubscribersSubscribe
-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate