Sicurezza dell’acquifero del Gran Sasso: vertice con Regione, società e commissario

Si è tenuto oggi a L’Aquila un incontro organizzato dal Vicepresidente con delega al Sistema Idrico Emanuele Imprudente e dal Dipartimento Ambiente e Territorio, Servizio Gestione e Qualità delle Acque, con il Commissario prof. Corrado Gisonni e i presidenti dell’ERSI e della Gran Sasso Acqua S.p.a.

 

L’incontro aveva l’obiettivo di affrontare compiutamente le problematiche di approvvigionamento idrico, nel comprensorio aquilano, manifestatesi in concomitanza con le attività di videoispezione che il Commissario di Governo sta eseguendo per le verifiche, preliminari alla progettazione degli interventi di messa in sicurezza, sulle condotte di acqua potabile nella galleria autostradale. Obiettivo dell’incontro era anche assicurare, in prospettiva della realizzazione dei veri e propri lavori di messa in sicurezza, la concreta e preventiva programmazione e pianificazione di tutte le attività utili a garantire, in fase di esecuzione dei lavori commissariali, la fornitura di acqua potabile continua, regolare e di adeguata qualità da parte del Gestore del S.I.I. nel comprensorio di competenza.

 

Il Vicepresidente ha riferito di aver avuto un raccordo con il Prefetto dell’Aquila Cinzia Torraco al fine di procedere in linea con quanto emerso in analoga riunione organizzata dalla Prefettura martedì scorso. Nel corso dell’incontro i tecnici si sono confrontati sulle soluzioni prospettabili per entrambi gli aspetti rappresentati. Si è concordato che ERSI, Struttura Commissariale e Gran Sasso Acqua si rivedranno già lunedì per concordare, dopo aver ognuno approfondito i temi oggi discussi, le migliori soluzioni tecniche e progettuali da attuare nell’immediato e nel tempo che resta fino all’avvio dei lavori commissariali di messa in sicurezza.

 

La riunione si è chiusa con la richiesta da parte del Vicepresidente e delle strutture regionali di garantire l’azionabilità in tempi immediati delle attività realizzabili individuate come stabilito, la massima collaborazione tra i soggetti coinvolti, la massima condivisione delle scelte , dei tempi e dei modi di operare, preventiva programmazione delle attività di competenza di ciascuno il tutto con l’univoco obiettivo della messa in sicurezza complessiva del sistema con contestuale fornitura di acqua potabile di ottima qualità ai cittadini. Si è anticipato, inoltre, che a breve verrà organizzato un nuovo incontro convocato congiuntamente con il Prefetto dell’Aquila che vedrà la partecipazione di tutti i Comuni coinvolti.