Mareggiata, ecco la prima quantificazione dei danni: il report

In queste ore ha Regione ha ricevuto la prima stima dei danni causati dalla violenta mareggiata da levante del 12 e 13 novembre.

 

I danni, ancora in via di quantificazione, sono comunque significativi. Dal litorale in alcuni tratti azzerato, alle strutture balneari, ma anche alla viabilità e alle opere pubbliche presenti sul litorale che va da Martinsicuro a Casalbordino.

 

Comune di Martinsicuro: erosione del tratto di costa “Martinsicuro centro – verso nord’ (con danni a uno stabilimento balneare) e tratto di costa “Villa rosa sud” (con danni a  2 ”radenti” e  4 stabilimenti balneari) per il numero esatto il Comune ha in fase i rilevamenti di competenza.

 

 

Comune di Alba Adriatica: erosione ulteriore del tratto di costa a sud della “Bambinopoli”.per circa 900 metri. Danni ingenti con crolli parziali 9 stabilimenti balneari (in fase di rilevamento definitiva da parte del Comune).

 

 

Comune di Roseto degli Abruzzi: criticità nel tratto di Cologna Spiaggia dove sono già presenti opere di difesa della costa (scogliere) con tratto stradale parzialmente interessato da fenomeni erosivi.

 

 

Comune di Pineto: erosione ulteriore del tratto di costa c/o: “Pineta Catucci” ed a nord della stessa. Danni ingenti alla pista ciclabile e al verde pubblico che sono a ridosso di abitazioni private. Danni a 5 stabilimenti balneari (in fase di rilevamento definitivo da parte del Comune).

 

 

Comune di Silvi: erosione del tratto di costa zona “Villaggio del Fanciullo” – verso Nord – per un’estensione lineare di circa 800 metri. Danni ai canali di scolo esistenti e danni ad alcuni stabilimenti balneari (in fase di rilevamento definitivo da parte del Comune).

 

 

Comune di Francavilla al Mare: fenomeni erosivi nel tratto di costa centratale e danni ad alcuni stabilimenti balneari (in fase di rilevamento definitivo da parte del Comune).

 

 

 

Comune di Ortona: erosione del tratto di costa “Zona Riccio – Fiume Foro”. Danni ad alcuni tratti della pista ciclabile e ulteriori fenomeni di insabbiamento specchio acqueo portuale (in fase di rilevamento definitivo da parte del Comune).

 

 

 

Comune di Fossacesia: registrati fenomeni erosivi su spiagge con danni a canali di scolo otturati da cumuli di ghiaia movimentate dalla mareggiata e danni a strutture balneari in fase di rilevamento definitivo da parte del Comune).

 

 

 

Comune di Torino di Sangro: danni alle barriere frangiflutti nel tratto di costa denominato: “Borgata Marina”. Al momento non si segnalano danni a stabilimenti balneari.

 

 

Comune di Casalbordino: erosione ulteriore del tratto di costa nel tratto “Lungomare Alessandrini” (circa 600 metri di danni alla viabilità pubblica) e parte del tratto “Lungomare Bachelet” (con danni a 2 stabilimenti balneari).

 

Marsilio parla del problema con il presidente Mattarella. L’inaugurazione dell’elettrodotto di Terna è stata l’occasione per un breve colloquio con il Presidente della Repubblica che ha chiesto al presidente Marsilio informazioni sui danni provocati dal maltempo in questi giorni. “Ho rappresentato al Presidente la drammatica condizione della costa abruzzese e l’impossibilità materiale di fare fronte alle necessità da parte della Regione e dei Comuni – ha commentato Marsilio – Mattarella ha compreso la gravità della situazione e auspicato che il governo risponda positivamente all’appello dei territori per affrontare questa vera e propria emergenza nazionale. Anche al ministro Patuanelli presente all’inaugurazione ho rappresentato la stessa situazione”.