-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

L’Ora della Terra: le iniziative in Abruzzo VIDEO

PUBBLICATO IN:
Ultimo Aggiornamento: venerdì, 23 Marzo 2018 @ 16:13

La Regione parteciperà ufficialmente all’edizione 2018 di Earth Hour, l’Ora della terra, l’iniziativa internazionale promossa in tutto il mondo dal Wwf per sensibilizzare sul tema dei cambiamenti climatici.

 

Il programma abruzzese di Eart Hour è stato presentato questa mattina a Pescara dal sottosegretario con delega all’ambiente, Mario Mazzocca, e dal delegato Abruzzo del Wwf Luciano Di Tizio.

Domani, sabato 24 marzo, dalle ore 20.30 alle 21.30, si spegneranno le luci di tanti luoghi simbolo del pianeta. Tra questi anche quelle di tanti monumenti e città abruzzesi, da Palazzo d’Avalos a Vasto al Castello aragonese di Ortona, dal Palazzo di Città di Pescara al borgo antico di Oricola, dal monumento all’Alpino di Ovindoli a piazza della Libertà di Giulianova, dalla Fontana luminosa di Avezzano alla Torre del Cerrano, dal Palazzo Ducale di Atri alle Cascate del Verde a Borrello.

In tutto sono circa 50 i Comuni abruzzesi che hanno aderito all’appello del Wwf, a cui si aggiungono i parchi nazionali, regionali e le riserve, le scuole e le università, oltre a molti altri enti e istituzioni.

Le iniziative: eventi speciali sono stati organizzati a Pescara, Chieti, Teramo e Lanciano

 

 

Il primo della giornata si svolgerà a Pescara dove il WWF Chieti-Pescara, insieme a WWF Young e in collaborazione con Lega Navale di Pescara, Comune, Capitaneria di Porto e Liceo Linguistico Marconi, ha organizzato dalle ore 9.30 una mattinata di pulizia a mano del “Parco naturalistico dell’ambiente della sabbia e delle dune”, la cosiddetta area del Fratino, nella zona della Madonnina.

 

L’iniziativa centrale per la nostra regione sarà a Chieti dove il WWF Chieti-Pescara, in collaborazione con WWF Young e BikeInsideTeam, ha organizzato una “Ciclopasseggiata Earth Hour vintage” che sarà aperta da biciclette e abiti d’epoca ma aperta a tutti. Dalle ore 18:30 in piazza G.B. Vico ci sarà un banchetto informativo del WWF e da qui alle 19:00 partirà la biciclettata che attraverserà tutto il centro storico. Alle ore 20:30, dopo lo spegnimento delle luci di Piazza San Giustino e Piazza Gian Battista Vico, seguirà una cena a lume di candela presso il Ristorante “Da Nino”. Sempre a Chieti ha aderito anche il Museo universitario che spegnerà le luci della sede in viale IV Novembre.

 

Una “Biciclettata per il clima” si svolgerà anche a Teramo organizzata dal WWF in collaborazione con la FIAB con partenza alle 19 da Largo Madonna delle Grazie. Le biciclette attraverseranno le vie cittadine per arrivare fino a Piazza Martiri della Libertà dove alle ore 20.30 si spegneranno le luci della piazza e del Duomo.

 

E una biciclettata per le vie cittadine è in calendario anche a Lanciano, organizzata dal WWF locale insieme alla FIAB: appuntamento alle ore 20 ai Viali per arrivare alle 20.30 a Piazza Plebiscito dove si spegneranno le luci. A seguire aperitivo cenato a lume di candela in Caffetteria.

 

Tante le iniziative organizzate dalle Oasi WWF presenti in Abruzzo

 

Ad Anversa degli Abruzzi, l’Oasi WWF delle Gole del Sagittario, insieme ad Abruzzo Parks, organizza un’escursione al buio da Anversa al borgo di Castrovalva con partenza alle ore 16. Dalle ore 18 in paese ci saranno laboratori didattici per i bambini e ragazzi sull’arte del riciclo e letture a tema ambientale. Alle 20.30 poi si spegneranno le luci di Santa Maria delle Grazie in Piazza Belprato, della scalinata di accesso e dell’intero Palazzo Municipale.

Ad Atri, organizzata dall’Oasi WWF dei Calanchi, dopo lo spegnimento del Palazzo Ducale, ci sarà una cena a lume di candela presso l’Hosteria Zedi.

A Borrello l’Oasi WWF delle Cascate del Verde spegnerà le luci della sede della Riserva.

A Penne l’Oasi WWF del Lago di Penne spegnerà le luci del Centro di Educazione all’Ambiente “Antonio Bellini”.

Si svolgeranno anche incontri con le scuole

 

A Carsoli per il progetto di alternanza scuola-lavoro ci sarà un incontro specifico sull’Ora della Terra con i ragazzi del Liceo Scientifico.

A Tollo alle ore 10.30 ci sarà un incontro sui cambiamenti climatici con i ragazzi della Scuola secondaria presso l’Auditorium comunale.

Hanno aderito all’Ora della Terra anche tutte le aree protette nazionali presenti in regione oltre al parco regionale.

Il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise spegnerà le luci esterne della sede del Parco e del Centro visita a Pescasseroli.

Il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga spegnerà le luci della sede di Assergi e dei centri visita.

 

Il Parco Nazionale della Majella spegnerà le luci della sede di Sulmona.

Il Parco regionale Sirente Velino spegnerà le luci della sede di Rocca di Mezzo.

L’Area Marina Protetta della Torre di Cerrano spegnerà le luci della Torre.

 

Tante le adesioni dei Comuni, oltre quelle già citate di Chieti, Lanciano e Teramo. Saranno spente le luci:

Ad Avezzano del Palazzo Municipale e della Fontana Luminosa di Piazza Orlandini.
A Balsorano di Piazza Scacchi e di Viale San Francesco.
A Bellante della pubblica illuminazione di Bellante Centro, Ripattoni, Villa Penna, San Mauro, Molino San Nicola.
A Carsoli di Piazza Corradino e si svolgerà una cena a lume di candela.
A Casoli del Castello Ducale.
A Cellino Attanasio del Campanile della Chiesa di San Maria La Nova.
A Città Sant’Angelo della Cattedrale Collegiata San Michele Arcangelo, la chiesa di Sant’Antonio Abate a Villa Cipresso, la chiesa Sant’Agostino e la Chiesa B.V. Maria della Pace.
A Corropoli del Palazzo comunale.
A Civitella Alfedena del borgo antico.
A Fontecchio di Palazzo Muzi.
A Giulianova di Piazza della Libertà.
A Manoppello di Piazzale Marcinelle, della Fontana degli alpini e del Monumento ai caduti a Manoppello Scalo.
A Lecce dei Marsi del Monumento ai Caduti.
Ad Oricola del borgo antico.
A Ortona del Castello Aragonese.
Ad Ovindoli del Monumento dell’Alpino.
A Pescara del Palazzo di città e della Torre civica.
A Pineto di Villa Filiani.
A Pizzoli si spegnerà la pubblica illuminazione dell’intero territorio comunale.
A Poggiofiorito si spegneranno le luci dell’intera contrada.
A San Giovanni Teatino quelle di Piazza San Rocco.
A Scoppito si spegnerà la pubblica illuminazione del Parcobaleno, del Parco di Piazza Vigili del Fuoco a Madonna della Strada, del Parco della Scultura e del Parco pubblico dell’area commerciale a Civitatomassa. Ma nel piccolo centro dell’aquilano si svolgeranno anche tante attività: esposizione di scritti, disegni e lavoretti creati dagli studenti dell’Istituto Comprensivo Comenio, animazione per bambini in collaborazione con il Gruppo Scout, accensione di un falò attorno al quale saranno lette storie e leggende sull’ambiente e sulle stelle, osservazione del cielo grazie all’Associazione Astrofili di Scoppito.
A Spoltore si spegneranno le luci della piazza e del campanile della Chiesa di San Panfilo.
A Tagliacozzo del Palazzo Ducale.
A Tollo del centro storico mentre si svolgerà una passeggiata a lume di candela da Piazza della Liberazione all’EnoMuseo.
A Tornimparte della Chiesa di San Panfilo (Villagrande) e del Corso.

A Tortoreto spente le luci su via Trieste

A Vasto del Castel Caldoresco e di Palazzo d’Avalos.

 

 

 

 

-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate