Concorso Mibact: pubblicati in Abruzzo gli avvisi per formazione graduatorie

Via libera in Abruzzo alla selezione di 21 operatori addetti alla custodia, alla vigilanza e all’accoglienza promossa dal ministero dei Beni e le attività culturali e del Turismo. I Centri per l’impiego regionali hanno infatti pubblicato i quattro avvisi pubblici (uno per ogni provincia consultabili sul sito https://selfi.regione.abruzzo.it/menu_items/selezioni) necessari per stilare quattro graduatorie che a loro volta saranno trasmesse al Ministero per l’avvio delle prove di selezione.

 

Da domani, 24 ottobre, fino al prossimo 7 novembre, gli iscritti ai Centri per l’impiego potranno presentare la richiesta per essere inseriti nella graduatoria per accedere alla selezione mediante la presentazione della domanda esclusivamente sul portale informatico della Regione Abruzzo all’indirizzo https://sportello.regione.abruzzo.it/. Una volta presentata la domanda in formato elettronico telematico (sullo sportello e sul sito è stato pubblicato anche un manuale d’uso su come redigere la domanda e le procedure informatiche da seguire), i Centri per l’impiego entro 30 giorni dal 7 novembre stileranno una graduatoria redatta in base a criteri oggettivi, tra cui figurano l’anzianità di iscrizione al Centro dell’impiego, reddito dichiarato, stato patrimoniale e carico famigliare.

 

Le graduatorie verranno pubblicate sui siti istituzionali e trasmesse al Segretariato generale dell’Abruzzo del ministero dei Beni culturali che provvederà ad avviare le prove selettive attingendo i candidati dalle graduatorie trasmesse dai Centri per l’impiego secondo l’ordine di graduatoria e in numero doppio rispetto ai posti da ricoprire. Come è stato indicato nell’avviso nazionale pubblicato a febbraio, per l’Abruzzo i posti disponibili sono 21 e interessano tutte e quattro le provincie (11 per L’Aquila, 6 per Pescara, 2 per Chieti e 2 per Teramo).

SOSTIENI CITYRUMORS
Svolgiamo il nostro lavoro con continuità e professionalità, tutti i giorni con notizie puntuali e gratuite.
Questo lavoro ha un costo, per questo abbiamo bisogno di te e del tuo aiuto.
Diventa un sostenitore attivo di cityrymors, anche con un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro.
CLICCA QUI e diventa un sostenitore di cityrumors
Grazie! La Redazione.