-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Sanità, riordino punti di primo intervento: approvato il piano VIDEO

PUBBLICATO IN:
Ultimo Aggiornamento: venerdì, 27 Ottobre 2017 @ 2:46

Il Programma di riordino dei Punti di Primo Intervento (PPI) della Regione Abruzzo, elaborato dall’Agenzia Sanitaria Regionale in sede CREA (Comitato Regionale Emergenza Urgenza), rappresenta un’importante tappa del percorso di riorganizzazione della rete ospedaliera regionale, necessaria per la riqualificazione dell’intero sistema dell’emergenza-urgenza e per l’affinamento dell’appropriatezza clinico-organizzativa”.

 

Lo ha detto l’assessore alla Sanità Silvio Paolucci a margine della seduta della Giunta regionale che oggi ha licenziato il provvedimento relativo al Riordino dei Punti di Primo Intervento della Regione Abruzzo. L’intervento di riordino assicurerà risposte efficaci alle situazioni di emergenza-urgenza sanitaria, mettendo a sistema le azioni volte alla riorganizzazione del Sistema territoriale di soccorso, della Rete dei Pronto Soccorso, dei Dipartimenti di Emergenza ed Accettazione in rapporto alla Continuità assistenziale.

 

 

Il provvedimento dispone il riordino dei PPI regionali (Gissi, Casoli, Guardiagrele, Pescina, Tagliacozzo, Atessa, Ortona e Popoli) elaborando un cronoprogramma per il periodo che va dagli ultimi tre mesi del 2016 ai primi sei del 2017 e ne affida al CREA il monitoraggio trimestrale, volto ad uniformare l’attività degli stessi PPI e a valutarne la coerenza nel tempo, in conformità alle previsioni del Decreto Ministeriale 70/2015 di ridefinizione degli standard ospedalieri. Paolucci: “il percorso di trasformazione dei Punti di Primo Intervento si caratterizza quindi, per singolo presidio, per una gradualità temporale atta a garantire il mantenimento degli attuali livelli di assistenza”.

 

 

Inoltre, in conformità con la Strategia Nazionale per le Aree Interne delineata dal Ministero della Salute, particolare attenzione è stata prestata all’elevata estensione dei territori e alla distanza dai punti di erogazione delle prestazioni, che rappresentano elementi di criticità da valutare per una omogenea risposta assistenziale territoriale.

 

E’ passata all’approvazione della Giunta la presa d’atto della cessazione dei mandati commissariali – con decorrenza dal 30 settembre 2016 – conferiti al Commissario ad Acta e al sub Commissario. Lo ha annunciato l’assessore alla Programmazione Sanitaria, Silvio Paolucci. Via libera quindi al passaggio dalla gestione commissariale a quella ordinaria. Pertanto la Regione rientra nell’esercizio delle funzioni precedentemente ricomprese nel mandato commissariale. La delibera di Giunta evidenzia che i tempi e le procedure dello stesso sono già definite in seno al Piano di Riqualificazione del Servizio Sanitario abruzzese e precisa che l’esercizio delle funzioni, rientranti nella gestione ordinaria regionale, è effettuato in seno alle norme vigenti in materia sanitaria e di piani di rientro.

SEGUICI SUI SOCIAL

111,756FansLike
1,569FollowersFollow
5,932FollowersFollow
2,698SubscribersSubscribe
-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate