Serie C, il sindaco sul Teramo: “Iscrizione e stadio questioni distinte”

Il sindaco di Teramo, Gianguido D’Alberto, è intervenuto oggi a margine della conferenza sul recupero del rudere di via Muzii, in merito alle esternazioni di ieri del presidente del Teramo, Franco Iachini, su una possibilità di non iscrivere la squadra al campionato di Lega Pro. 

“Credo che la questione stadio e quella dell’iscrizione siano due aspetti distinti – ha detto il primo cittadino – Per quanto di nostra competenza invitiamo ancora il territorio a sostenere la Teramo Calcio in un investimento che non è fine a sé stesso, ma che ha ricadute positive sull’intera comunità. Questa questione però è profondamente distinta dalla vicenda stadio che per quanto riguarda l’amministrazione è un procedimento chiuso. La polizza di cui Iachini ha parlato, che ha un valore di qualche migliaio di euro, mentre 825mila euro è il valore da assicurare, non interferisce sulla completezza della procedura di subentro”.

E sui lavori da completare di cui il massimo dirigente ha parlato ieri nella nota, D’Alberto ha detto che “se ne parlerà con il nuovo gestore per una eventuale rimodulazione del piano economico finanziario”.