-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Notaresco, il Sindaco replica alla minoranza: “Opposizione disattenta”

Ultimo Aggiornamento: sabato, 9 Maggio 2020 @ 16:46

Notaresco. “Al centro di ogni azione della nostra Amministrazione ci sono esclusivamente gli interessi della nostra comunità”, così il sindaco di Notaresco, Diego Di Bonaventura, insieme ai colleghi di maggioranza, risponde alle polemiche del gruppo Consiliare di minoranza “Notaresco Bene Comune”.

“Le forze d’opposizione – prosegue il primo cittadino – forse ultimamente sono state un po’ distratte e non si sono accorte che dagli inizi di marzo lavoriamo a testa bassa per superare un’emergenza sanitaria senza precedenti: infatti siamo stati tra i primi ad attivare il Coc operativo h24 sin dall’8 marzo, grazie alla collaborazione della locale Protezione civile e dell’ USI Notaresco e dell’associazione l’Allegra Borgata. È anche sfuggito al gruppo di minoranza che questa Amministrazione ha attivato, prima di ogni provvedimento nazionale e regionale, il progetto di sostegno alimentare per tutte le famiglie in difficoltà, affinché nessuno venisse lasciato indietro. Inoltre, abbiamo attivato per gli over 65 e malati cronici che vivono da soli i servizi di consegna domiciliare della spesa di generi alimentari, di pagamento delle bollette e la consegna dei farmaci a domicilio, su richiesta esclusiva dei medici di famiglia. Ecco dove eravamo, sempre dalla parte degli ultimi e, oltre a gestire h24 l’emergenza Covid sul territorio, abbiamo continuato anche a fare andare avanti speditamente la macchina amministrativa. Cito solo qualche esempio: abbiamo predisposto gli iter di gara per i lavori in piazza San Pietro e per l’abbattimento della vecchia palestra di Guardia Vomano, con relativo intervento di consolidamento. Anche in questa fase non ci siamo mai fermati e, in videoconferenza, abbiamo incontrato investitori che hanno messo in moto da un anno un importante progetto industriale nel nostro paese”.

E ancora: “Abbiamo ottenuto nuovi finanziamenti della Regione Abruzzo: 790mila euro, per far fronte al dissesto idrogeologico e completare gli ultimi lavori in zona Fossocupo, e ulteriori 648mila euro di fondi per la sistemazione di piazza San Pietro e via De Vincenzi. Stiamo anche riorganizzando la macchina amministrativa per renderla sempre più efficiente ed efficace, con una nuova struttura organizzativa, e stiamo predisponendo il bilancio, con allo studio, sgravi fiscali per i nostri concittadini e per le attività commerciali. Dico tutto questo a beneficio di un’opposizione disattenta, forse troppo assorbita dalle polemiche sterili e strumentali, che però dice almeno una verità quando fa riferimento alla difficile situazione finanziaria dell’Ente. Una situazione che loro conoscono benissimo, essendo il pesante lascito delle precedenti gestioni di centrosinistra. È così dal 2003, quando il compianto sindaco Valter Catarra, appena eletto, certificò un enorme buco strutturale, di circa 800mila euro. Con grandissimi sforzi, in questi anni abbiamo ridotto di oltre un terzo il deficit che ci hanno lasciato in eredità. Mentre loro sono sempre più isolati e hanno perso il contatto con i cittadini e con la realtà, noi abbiamo riattivato la filiera virtuosa con Regione e Provincia, che ha già portato e produrrà ancora importanti risultati per il nostro comune”.

“Mi chiedo perché”, conclude il Sindaco Di Bonaventura, “invece di scrivere a noi, non si attivino piuttosto con i loro autorevoli referenti di Governo, per sollecitarli ad andare oltre gli annunci – tipo qualcuno sa che fine ha fatto il decreto di aprile visto che siamo quasi a metà maggio? – e a mettere in campo finalmente misure concrete e provvedimenti economici che arrivino a sostegno delle famiglie e delle imprese in tempi ragionevoli e non biblici, cioè quando sarà troppo tardi. Per le famose operazioni presso la Cassa depositi e prestiti aspettiamo tutti il decreto di Aprile, perché senza soldi in cassa siamo tutti sulla stessa barca: Comuni, cittadini e imprese. Le forze di “Notaresco Bene Comune” farebbero certo un miglior servizio alla comunità interpellando in merito deputati e senatori della loro area politica e facendoci avere qualche notizia certa sullo stato di attuazione delle misure che attendiamo tutti”.

SEGUICI SUI SOCIAL

111,756FansLike
1,569FollowersFollow
5,935FollowersFollow
2,698SubscribersSubscribe
-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate