Montorio, approvato il bilancio: aiuti per le famiglie

È stato approvato in Consiglio Comunale il bilancio di previsione del Comune di Montorio al Vomano.

“L’eredità che abbiamo ricevuto è pesante, a partire dal prestito obbligazionario che pesa per circa 1 milione di euro all’anno sulle casse del Comune e che noi oggi stiamo cercando di ridiscutere con la banca. Nonostante questo, grazie al grande lavoro fatto sul bilancio nel 2021 i cittadini di Montorio vedranno la svolta”. Lo dichiara il sindaco Fabio Altitonante.

“Già nei primi mesi di amministrazione abbiamo avviato numerosi progetti per migliorare la qualità della vita dei cittadini, come i nuovi giardinetti in largo Runcini, la pista ciclabile che da viale Duca degli Abruzzi, percorrerà un circuito lungo 1,8 km, la riqualificazione e il nuovo arredo urbano, dai cestini al ripristino delle fontane. E proseguiremo in questa direzione. Nel bilancio abbiamo inserito, infatti, 32 milioni di euro di investimenti, tra le priorità, la riqualificazione del Pascal, la ristrutturazione dei campi sportivi, gli interventi di messa in sicurezza per il dissesto idrogeologico delle strade e del lungofiume, i nuovi plessi scolastici, le riparazioni dai danni del sisma degli edifici pubblici, in particolare la scuola di Leognano e le ex scuole di Collevecchio e Cusciano, la manutenzione delle strade, la realizzazione di nuove aree gioco e di spazi dedicati alle famiglie. Il Comune farà inoltre nuove assunzioni, per colmare l’attuale carenza di personale e riuscire a dare ai cittadini risposte più veloci”.

Sugli aiuti alle famiglie e alle persone più fragili si osservano le principali novità del bilancio.

“Proseguiranno le nostre iniziative ‘Asili Nido Gratis’ e ‘Bonus nuovi nati’. La mensa diventerà gratuita dal nuovo anno scolastico per tutte le famiglie in regola con il pagamento dei tributi locali ed estenderemo fino alle 16.00 l’orario di apertura del Centro Diurno di Villa Brozzi. In accordo con l’ASL di Teramo e nell’ambito della SNAI, realizzeremo un centro radiologico per la prevenzione dei tumori, con particolare riguardo al carcinoma mammario e delle malattie cardiovascolari, per un investimento totale di circa 1,2 milioni di euro, con fondi del Ministero. In più abbiamo inviato all’INAIL il progetto validato per la nuova RSA per accogliere i nostri anziani, con 60 posti letto, dal valore di quasi 7,8 milioni di euro, con fondi non ricompresi nel bilancio. Nel bilancio abbiamo inserito anche le partite dette ‘di giro’ come ente capofila dei servizi sociali, ruolo che finalmente tornerà a Montorio a partire da gennaio 2022. Per la prima volta, abbiamo introdotto esenzioni al pagamento dell’addizionale IRPEF comunale per chi ha redditi inferiori a 12.500 euro. In più, la TARI peserà di meno, con circa 60 mila euro di risparmi per i cittadini, che definiremo nella prossima seduta. Abbiamo anche inserito riduzioni per pubblici esercizi che hanno subito chiusure o cali di fatturato a causa dell’emergenza Covid”.

Il sindaco si è poi soffermato sul fondo da circa 500 mila euro, soldi che oggi sono bloccati e che aumentando l’efficienza del Comune e con una maggiore solerzia dei cittadini nel pagamento delle tasse, si potranno sbloccare subito in parte, almeno 100 mila euro, ad esempio, per la manutenzione delle strade, per i servizi sociali, per gli aiuti alle famiglie, per dare sostegni alle imprese.