Abruzzo in Azione: ecco i coordinatori di Pineto e Mosciano

Prosegue incessante l’attività di organizzazione sul territorio di Abruzzo in Azione. Nei giorni scorsi nominati i coordinatori di Pineto e Mosciano Sant’Angelo.

Il coordinatore regionale di Abruzzo in Azione Giulio Cesare Sottanelli e il coordinatore della Provincia di Teramo Moreno Fieni, in perfetta sintonia con il Comitato Promotore Regionale hanno indicato per la città di Pineto Ina Spinei, di nazionalità moldava ma da moltissimi anni in Italia, affermata imprenditrice nel settore delle Agenzie di servizi e delegata della Camera di Commercio di Chisinau (Moldavia) in Abruzzo e Molise.
Coordinatore di Mosciano Sant’Angelo in Azione il ragioniere commercialista Benedetto Francesco Nobile, 57 anni sposato, con alle spalle già notevoli esperienze in campo amministrativo presso diversi enti. E’ stato componente del Comitato Consultivo Tecnico per l’Osservatorio del Mercato Immobiliare nella Provincia di Teramo ed ha ricoperto il ruolo di revisore presso il Comune di Fossacesia.

Irene Spinei e Benedetto Francesco Nobile si aggiungono ai coordinatori comunali della Provincia di Teramo: Michele Capanna Piscè (Atri); Daniela D’Alessandro (Bellante); Gianni Di Centa (Montorio al Vomano); Gianni Mazzocchetti (Roseto degli Abruzzi); Vincenzo Pelliccione (Silvi); Antonio Di Carlo (Teramo) e Luca Zenobi (Val Vibrata).

“Altri due importanti professionisti, dunque, si aggiungono alla squadra di Abruzzo in Azione, nella logica di un contributo appassionato, ma soprattutto competente all’individuazione e proposta di soluzioni ai problemi del territorio – dichiara il coordinatore regionale Giulio Cesare Sottanelli – Come sempre nell’ottica di quanto viene indicato a livello nazionale dal partito di Carlo Calenda che ha la principale prerogativa di affidarsi ad alte figure professionali per tornare a fare Politica (con la P maiuscola) nel nostro Paese” .

“Oggi più di ieri è necessario rifondare la classe dirigente e lavorare alla gestione delle aspettative.- aggiunge il coordinatore provinciale Moreno Fieni – Pandemia e crisi economica hanno innalzato il livello di disperazione, sarebbe un peccato mortale cercare consensi rivolgendosi alla pancia delle persone, è, invece, necessario più che mai individuare soluzioni concrete e soprattutto realizzabili e per fare questo è altrettanto necessario affidarsi a gente esperta e capace.”