Tortoreto, armi per la polizia locale: partita la procedura

Tortoreto. Quindicimila euro, frutto di una recente variazione di bilancio, per pianificare il percorso che poterà all’armamento della polizia locale di Tortoreto.

 

Il comandante Sabrina Polletta, sulla scorta di un preciso indirizzo di natura politica, peraltro emerso già nei mesi scorsi, ha definito le procedure per dotare il corpo delle pistole. Dotazione che andrà ad aggiungersi ai dispositivi di sicurezza già in uso.

I fondi stanziati dall’esecutivo serviranno per l’acquisto delle armi (12mila euro) e anche per i necessari corsi di formazione per gli agenti con qualifica di pubblica sicurezza (3mila euro). L’obiettivo è quello di terminare tutte le procedure in essere entro la prossima stagione estiva e dunque con la possibilità, da quel momento in poi, di prevedere anche il terzo turno degli agenti che, in assenza dell’armamento, non era stato previsto la scorsa estate. E in ogni caso non in strada, così come prevedono le direttive in materia di pubblica sicurezza.

Oltre a questo aspetto, poi c’è anche la necessità di adeguare i locali della polizia locale che dovrà essere attrezzata alla stregua di una caserma con l’armeria e le inferriate. In pratica adeguata sul piano normativo. Sotto questo aspetto, intervenire sui locali attuali potrebbe apparire quasi pleonastico, mentre al contrario esiste già il progetto per il recupero dei locali di via Isonzo per una spesa ipotizzata di oltre 360mila euro. Che poi sarà la nuova sede della polizia locale.