Tortoreto, area camper: “le responsabilità sono solo del Comune”

Tortoreto. “Scuse che non reggono e che celano la reale volontà, da parte dell’amministrazione, di non voler ospitare i camper a Tortoreto”.

 

A margine dell’ultima seduta del consiglio comunale dove l’Ente ha ufficializzato l’impossibilità di mettere a disposizione, per l’estate 2021 un’area pubblica per assecondare le dinamiche del cosiddetto turismo itinerante. E sotto questo aspetto chi in passato ha presentato offerte per la gestione ha qualcosa da precisare su alcune ricostruzioni. “Purtroppo ascoltando la registrazione del consiglio”, commenta Tonino Di Lorenzo, presidente dell’associazione Merlino, “ si vuole far ricadere la responsabilità dei gestori che si sono ritirati.

 

La realtà, invece, è ben diversa con responsabilità da parte dell’Ente che non è riuscita a gestire al meglio una situazione in apparenza semplice”. Di Lorenzo racconta tutta la situazione che si è vissuta nel 2020: dal mandato al vecchio gestore dell’area dell’antistadio, al successivo bando e poi di un’area che non ha mai aperto i battenti.

 

“Nel bando era descritta un’area diversa a quella reale”, dice ancora, “ da qui la rinuncia. Solo a fine luglio il Comune invitò le altre società partecipanti, ma con la cifra offerta nel bando. Ovviamente cosa non economica per un solo mese di gestione”.