Tortoreto, analisi dati e recensioni turistiche: presentato lo studio che ha vinto il Challenge CLEBA FOTO

Tortoreto. Un’analisi dettagliata dei dati turistici del 2019, ma anche delle varie recensioni che gli “ospiti” hanno lasciato nel 2020 per attrazioni, hotel e ristoranti.

 

Il tutto offre uno spaccato di grande interesse, soprattutto in ordine ad alcune caratteristiche dei turisti ma anche delle chiavi di ricerca sulle parole più scritte che saranno elementi di indubbio interesse per il Comitato turistico permanente.

Sono solo alcuni degli spunti che sono emersi dal lavoro dei vincitori della Challenge CLEBA sul turismo di Tortoreto. Luca Di Battista e Paolomaria Fabrizio, infatti, hanno presentato il proprio lavoro sull’analisi dei dati turistici sulla scorta dell’imposta di soggiorno per il 2019 (fase pre-covid) e poi dalle recensioni “catturate” da Tripadvisor per quanto concerne le attrazioni di Tortoreto, e le attività di ristorazione e strutture ricettive che, invece, hanno presentato un’elaborazione relativamente al 2020, ossia nella prima estate post-pandemia.

I dati dello studio sono stati illustrati alla presenza dell’assessore al turismo Giorgo Ripani e hanno segnato una sorta di collaborazione con il corso di Laurea Magistrale in Economia e Business Analytics (CLEBA) del Dipartimento di Economia dell’Università degli Studi “Gabriele D’Annunzio”. Il referente universitario è il prof. Paolo Postiglione, con la collaborazone del dott. Alfredo Cartone.

 

“Ringrazio, oltre ai vincitori, tutti i partecipanti alla Challenge e, in particolare, il Prof. Paolo Postiglione ed il Dott. Alfredo Cartone per aver collaborato col Comune di Tortoreto”, commenta l’assessore Ripani.

Mi auguro che questa proficua partnership tra Ateneo ed Ente possa continuare, al fine di integrare due realtà importanti del territorio abruzzese ed implementare il nostro comparto turistico.

Alcuni dei dati dello studio vincitore. Lazio, Lombardia e Abruzzo rappresentano i turisti maggiormente rappresentati a Tortoreto (dati 2019), anche se nelle valutazioni scorporate appare interessante il gradimento dei turisti umbri, che in proporzione sono quelli più presenti. L’altro elemento di interesse ruota attorno alle parole chiave che i due studenti vincitori del challenge hanno estrapolato dalle recensioni.

E in questa rilevazione (oltre al gradimento medio alto dei vari servizi) compaiono termini prevalenti: come mare, famiglia, spiaggia, pulizia bambini. Per ristoranti concetti come il cibo di qualità e prodotti tipici del territorio. Ma non mancano anche elementi che possono rientrare in alcune criticità: dai trasporti (treni in primis) e altri termini sulla vacanze in settembre. Tutti fattori, positivi e meno, che però possono rappresentare riferimenti utili per pianificare strategie in ottica futura.