Test rapidi in provincia di Teramo: il via nei comuni più colpiti

Teramo. Ci si organizza per avviare, anche nella provincia di Teramo, per l’attività massiva dei tamponi rapidi.

 

Nella giornata di ieri, in video-conferenza, i sindaci della provincia aprutina, con Anci, Asl, e Regione, hanno iniziato a confrontarsi sul piano pratico si come organizzare la campagna dei tamponi a tappeto. I test antigenici, che mirano essenzialmente ad effettuare uno screening sulla popolazione a caccia degli asintomatici, come emerso anche ieri, prenderanno il via nei prossimi giorni. Forse già a metà settimana anche in base al numero dei test che saranno a diposizione.

 

Servirà anche la collaborazione dei comuni sul territorio per l’allestimento degli spazi dove saranno effettuati i test.

Domani, la ASL di Teramo invierà ai Comuni il protocollo con le modalità operative e con i criteri (probabilmente il numero di positivi al virus rispetto alla popolazione negli ultimi tre giorni) che stabiliranno quali comuni partiranno per primi fermo restando la disponibilità immediata dei test messi a disposizione dalla Regione. Servirà anche un’azione di sensibilizzazione sulla valenza della campagna di screening, che anche sotto questo aspetto dovrà essere concluso prima di Natale.

Le stime parlano di una campagna a tappeto con circa 200mila test antigenici, anche se si è in attesa di conoscere la fornitura a disposizione.