Teramo, si fingono interessati ad un appartamento ma rubano soldi e gioielli

Brutta avventura per una famiglia di San Nicolò a Tordino che, ieri, ha scoperto di essere stata derubata di denaro, gioielli e di un bancomat dopo quella che sembrava la visita innocua di due persone.

Un uomo ed una donna, con la solita scusante di fingersi tecnici non meglio precisati, si sono fatti aprire il portone del palazzo, attaccando bottone con una mamma di famiglia. I due erano infatti interessati (o almeno così hanno raccontato) all’acquisto di una casa che si trova proprio davanti l’appartamento della famiglia in questione. I truffatori erano comunque bene informati sulla famiglia teramana e, tra una chiacchiera e l’altra, sono riusciti a far uscire di casa la donna (che per comodità chiameremo Paola) con la scusa di visionare più da vicino la casa che erano interessati ad acquistare.

Solo dopo qualche ora, Paola si è accorta che dalla sua camera da letto mancavano soldi e gioielli, oltre ad un bancomat da cui i truffatori sono riusciti ad eseguire due prelievi dall’ufficio postale di Mosciano Sant’Angelo.

La famiglia ha sporto denuncia ai carabinieri della locale stazione raccontando l’accaduto. Di certo si andranno a visionare anche le immagini registrate dalle telecamere posizionate proprio nei pressi dell’ufficio postale di Mosciano.