Teramo, rimborsi ai dializzati: la Asl si scusa per il ritardo

In merito ai ritardi nei rimborsi ai pazienti dializzati, la ASL di Teramo innanzitutto “si scusa per i disagi procurati agli ammalati, peraltro particolarmente fragili, che non devono assolutamente sopportare ulteriori difficoltà burocratiche”.

L’azienda sanitaria comunica inoltre “che gli ordinativi di pagamento sono stati  immediatamente predisposti e già inoltrati alla Banca Popolare di Bari, Tesoriere della ASL di Teramo, per i successivi adempimenti. Il ritardo che si è oggettivamente verificato, purtroppo è stato procurato anche da un cambio di procedura, che ha previsto il passaggio dalle modalità cartacee di trasmissione degli atti, a quelle telematiche.  Come sempre, ogni cambiamento è difficile e comporta una vera e propria rivoluzione culturale interna agli Uffici che non è sempre facile da gestire”.

La ASL, per il futuro, assicura che i pazienti dializzati vedranno garantiti i propri diritti senza nessun ritardo e si dice disponibile a ricevere i rappresentanti dell’Aned in ogni momento per ascoltare le loro necessità.