Teramo, raccolta differenziata: un’altra protesta dei cittadini

Dopo la conferenza stampa di ieri della Teramo Ambiente, un’altra protesta da parte di un cittadino teramano, in questo caso di Colleatterrato Alto, giunge alla nostra redazione.

“Gli addetti alla raccolta della spazzatura non ritirano i sacchi neri, grigi, verdi, gialli lasciandoli sul posto. Avranno forse paura di sporcarsi le mani? In quanto ai mastelli grigi faccio presente che sono troppo piccoli e l’indifferenziato non ci entra tutto. Mi è stato detto che eventualmente i sacchi in più debbano essere posti sopra il mastello grigio. Cosa che ho sempre fatto, ma gli addetti me li lasciano a terra per settimane fino a che non capita qualcuno di buon senso che raccoglie tutto e fa pulizia. Ora non sarebbe più  logico fornirci di una mastellone grigio bello capiente invece di tanti piccoli mastellini?”.
E ancora: “L’operatore che non raccoglie un sacco caduto non tira fuori con le sue mani il sacco dal mastello e lo getta nel camion? Gli fa forse schifo prendere gli altri sacchi e gettarli nel camion? E poi ripristinate la raccolta giornaliera e non quindicinale dei rifiuti, siamo in città e non in aperta campagna”.