Teramo, inaugurazione del telescopio per i raggi cosmici all’istituto Alessandrini-Marino

Martedì 6 febbraio alle ore 11, nell’Auditorium dell’IIS Alessandrini-Marino Teramo verrà inaugurato il Telescopio MRPC  per lo studio dei raggi cosmici.

 

L’evento, che  si inquadra nell’ambito del progetto EEE Extreme Energy Events ” La scienza nel cuore dei giovani”,  promosso dal Centro “Fermi di Roma”, a cui l’Istituto partecipa già da diversi anni, avrà come relatori due figure scientifiche di rilevanza mondiale: la Prof.ssa Luisa Cifarelli dell’Università di Bologna, Presidente del centro “Fermi” e della Società Italiana di Fisica, nonché membro dell’INFN di Bologna e del CERN di Ginevra, e il Dott. Daniele Degruttola, Ricercatore del Centro “Fermi” e del CERN di Ginevra.

 

Il telescopio lavora, in connessione con i telescopi MRPC delle altre Scuole partecipanti al progetto, per l’acquisizione dei dati relativi alla rivelazione dei raggi cosmici, dati  che poi vengono studiati ed elaborati da numerosi scienziati e  ricercatori di tutto il mondo.

 

Gli studenti dell’IIS Alessandrini-Marino, coordinati dal Prof. Riccardo Chiucchi, partecipano al progetto gestendo e monitorando il funzionamento  della stazione di rilevamento locale. Tra le altre attività svolte, Il 30 novembre 2017 sono stati protagonisti di un evento internazionale organizzato dal centro Studi  tedesco Desy e  da altri enti di ricerca, l’International Cosmic Day, che ha coinvolto un ampio gruppo di Scuole sullo studio dei  raggi cosmici. Durante l’iniziativa, gli studenti   sono stati impegnati nello svolgimento di un’esercitazione di elaborazione dei dati sperimentali registrati dai telescopi delle scuole italiane che prendono parte al progetto EEE.

 

“L’Alessandrini-Marino “, afferma la  DS Prof.ssa Stefania Nardini, “da anni  partecipa  al progetto Extreme Energy Events. Siamo molto orgogliosi che la nostra Scuola  sia coinvolta in una sperimentazione così importante dal punto di vista  scientifico. Studenti e insegnanti continueranno a partecipare al progetto  in tutte le fasi successive: dopo la costruzione del rilevatore, che è stata effettuata dai nostri studenti sotto la supervisione di alcuni ricercatori del  CERN di Ginevra, il più importante laboratorio mondiale di ricerca di fisica sub-nucleare, si passerà alla sua messa in funzione, alla raccolta dei dati, alla loro analisi, elaborazione e pubblicazione.

 

Al termine degli interventi dei due illustri relatori, si svolgerà la cerimonia di premiazione degli studenti più meritevoli dell’I.I.S. “Alessandrini – Marino” che riceveranno una Borsa di Studio.