Teramo, Corso vietato agli animali? Verzilli: “Sorpreso da Di Bonaventura”

Exif_JPEG_420
“Ho letto ed ascoltato con stupore e tristezza le ultime dichiarazioni dell’Assessore Di Bonaventura concernenti la provocazione di ipotizzare il divieto di passeggio degli animali da affezione lungo il Corso San Giorgio. Stupore per la superficialità con la quale l’assessore affronta l’argomento, tristezza per l’ignoranza delle normative in materia che un pubblico amministratore dovrebbe conoscere molto bene”. A dirlo il consigliere comunale della Lega, Ivan Verzilli.
“Valdo Di Bonaventura ha reso noto dapprima di voler vietare il transito dei cani in Corso S.Giorgio, e subito dopo di voler rideterminare il predetto divieto con la possibilità di utilizzare dei trattamenti specifici sugli arredi del Corso, tali da tenere i cani lontani da panchine, fioriere e cestini, dissuadendo gli animali per il tramite (si suppone) di agenti chimici repellenti e/o di dispositivi meccanici. Nel rimanere basiti per cotanta insensibilità, sarebbe intanto opportuno conoscere anche il pensiero dell’assessore Maranella, titolare della delega al benessere ed alla tutela degli animali, e soprattutto è necessario sottolineare all’Assessore Di Bonaventura – per quanto egli lo ignori – che il Comune di Teramo, al netto delle normative nazionali e regionali, è dotato di apposito regolamento in materia”.
Verzilli richiama alla convocazione della Commissione comunale preposta “onde evitare che le parole in libertà degli amministratori creino allarme e finiscano per comprimere i diritti degli animali da affezione. Pertanto, piuttosto che lasciarsi andare a dichiarazioni fuori luogo, bene farebbe l’assessore Di Bonaventura a rivolgersi alla Polizia Municipale onde richiedere l’attivazione di tutte le prescrizioni concernenti la vigilanza in materia”.