Teramo, coppia centrale dello spaccio: nei guai due conviventi

Questa mattina, alle prime ore dell’alba, i carabinieri della sezione operativa della compagnia di Teramo hanno dato esecuzione ad una ordinanza del gip di Teramo che ha disposto misure cautelari nei confronti di due persone, un uomo di 51 anni (arresti domiciliari) e la convivente di 52 anni (divieto di dimora su tutto il territorio provinciale), entrambi di Teramo.

Nel corso delle indagini i militari hanno ricostruito come l’abitazione dei due era meta continua di assuntori di sostanze stupefacenti di vario tipo.

Per questo, nel corso del tempo, sono stati predisposti numerosi servizi di osservazione e pedinamento, eseguite perquisizioni e sequestri delle dosi di volta in volta vendute ai singoli assuntori, svolte attività tecniche ed escussi numerosi testimoni. Le indagini svolte dall’Arma hanno permesso così di ipotizzare l’azione perdurante della coppia, che nel tempo era diventata un punto di riferimento per lo spaccio locale. Sono stati contestati diversi episodi di spaccio di eroina, cocaina e hashish per un periodo che va da luglio a dicembre del 2019.

A conclusione delle indagini, i carabinieri hanno rimesso fascicolo alla procura della Repubblica presso il Tribunale di Teramo che, concordando le risultanze investigative, ha chiesto al gip le misure coercitive poi concesse.