-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Teramo, cassa integrazione a “La Città”: la condanna del sindacato. Si dimette il vicedirettore

Ultimo Aggiornamento: lunedì, 9 Novembre 2020 @ 17:05

Il Sindacato dei Giornalisti Abruzzesi è al fianco delle colleghe e dei colleghi del quotidiano La Città costretti a subire le scelte dell’editore, “che di fatto azzerano la redazione in contrasto con le regole contrattuali e dell’organizzazione del lavoro”, si legge in una nota.

“Un giornale non può sfruttare i collaboratori senza una redazione di riferimento. Non è in discussione il ricorso alla Cassa integrazione Covid, ma la modalità adottata che determina un impatto spropositato sui colleghi e sulla qualità del giornale. Durante l’incontro della scorsa settimana per l’esame congiunto previsto dalla legge, il Sindacato insieme alla fiduciaria di redazione, ha respinto con forza il piano e insistito sulla necessità di percentuali più ridotte della Cassa integrazione per gli unici tre contratti a tempo indeterminato, ampliando la durata dell’utilizzo dell’ammortizzatore sociale”.

E ancora: “Soluzioni possibili che si sono scontrate con la miopia di un editore e con una scelta che rappresenta un vero ossimoro: l’ammortizzatore sociale come strumento per minare le fondamenta di un giornale mettendone a rischio la stabilità nel breve e nel lungo periodo. Il Sindacato valuterà ogni azione anche legale per il rispetto del contratto e sollecita l’intervento delle istituzioni per tutelare il quotidiano la Città patrimonio informativo e sociale della provincia di Teramo”.

Il collega Pietro Colantoni, al termine dell’assemblea odierna, ha deciso di dimettersi dalla carica di vicedirettore del giornale, in contrasto con le scelte editoriali.

SEGUICI SUI SOCIAL

111,756FansLike
1,569FollowersFollow
5,933FollowersFollow
2,698SubscribersSubscribe
-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate