Teramo, Brucchi (senza mascherina) allo stadio con gara a porte chiuse. “Lì per verifiche sanitarie”

Ha suscitato non poche polemiche tra i tifosi che non possono assistere alle gare del Teramo secondo in classifica, la presenza ieri sugli spalti del Bonolis del direttore sanitario della Asl di Teramo, Maurizio Brucchi, per la gara (a porte chiuse) tra il Diavolo ed il Foggia.

Brucchi è stato “beccato”, tra l’altro con la mascherina abbassata, dalle telecamere di Eleven Sports.

La Teramo Calcio ha fatto sapere che “è intervenuto ieri allo stadio Bonolis per verificare la possibilità d’installare un drive-in per i tamponi anti-Covid sull’area antistante il medesimo impianto, ed essendo persona attentamente monitorata e controllata, è stato invitato a trattenersi dallo stesso massimo dirigente biancorosso per il recupero di campionato disputato con il Foggia”.