Silvi, qualità dell’abitare. Finanziati tre progetti per la città: “colpo grosso”

Ultimo Aggiornamento: venerdì, 23 Luglio 2021 @ 8:43

Silvi. Tra le 271 proposte di finanziamento del Programma Nazionale della qualità dell’abitare (PINQUA) del Ministero per le Infrastrutture e la Mobilità sostenibile la proposta progettuale presentata al bando, tramite la Regione Abruzzo, dal Comune di Silvi quale capofila dei Comuni di Montesilvano, Atri, Pineto e Città S. Angelo, è risultata 16^ nella graduatoria nazionale, una posizione che ha garantito il finanziamento richiesto e approvato.

Tre le opere per le quali l’amministrazione comunale ha ottenuto il finanziamento complessivo di € 4.209.154,00 il più importante è l’intervento di recupero del “Villaggio del Fanciullo”, con la realizzazione negli immobili esistenti strutture socializzanti al servizio dei cittadini quali il Museo del mare, l’Ufficio Informazioni turistiche, la Biblioteca, la sala di consultazione, una sala Conferenze e l’anfiteatro all’aperto. Il finanziamento concesso per questa opera è di € 2.487.464,60. La seconda opera finanziata per un importo di € 1.101.345,00 riguarda la realizzazione di un sottopasso carrabile di connessione della SS 16 alla piazzetta di via Della Repubblica della linea Bologna Lecce che farà, in qualche modo, giustizia del torto subito dalla città in occasione della chiusura da parte di RFI del passaggio a livello di Rampa Fiume. La terza opera ammessa a finanziamento riguarda la realizzazione della strada pedonale sull’arenile demaniale marittimo localizzato sul lungomare nel tratto compreso tra Via Garibaldi (nei pressi della traversa di accesso all’arenile presso Hotel Cirillo) e Piazza Colombo. Il tracciato, in via di massima, sarà posizionato sull’Area demaniale in zona normata dal PRG “Viabilità Pedonale”. Il camminamento in programma, della larghezza massima di mt. 4,50 sarà realizzato con massetto drenante certificato per la realizzazione di pavimentazioni stradali sostenibili, inorganiche ed ecocompatibili, prive di etichettatura di pericolosità di rischio, e sarà affiancato da un muretto avente la funzione di riparo dalla sabbia. Verranno piantumate siepi e sarà realizzato un impianto di pubblica illuminazione oltre all’inserimento di arredo urbano.

“Si può ben dire – ha dichiarato il sindaco Andrea Scordella – che l’amministrazione comunale è riuscita a fare davvero un colpo grosso, frutto della straordinaria collaborazione sinergica tra il sindaco e i componenti dell’intera giunta con i quali ho formato un team vincente. In particolare sono stati determinanti i contributi assicurati dal vice sindaco Fabrizio Valloscura, dall’assessore ai Lavori Pubblici Pamela Giancola e dall’assessore All’Urbanistica e Manutenzioni Gianpaolo Lella. Oggi – ha aggiunto Andrea Scordella – è una giornata bella e importante per la nostra città e per la coalizione che governa la città che raccoglie i frutti dell’impegno di ciascuno verso tre obiettivi strategici capaci di dare una svolta all’immagine della nostra città. Ringraziare i due tecnici consulenti che ci hanno assistito nella delicata fase progettuale e nella predisposizione delle schede richieste dal bando. Vanno anche riconosciuti i meriti dello staff degli Uffici Manutentivo e Lavori Pubblici per la grande professionalità e per l’impegno dimostrato in questa circostanza. Questa è la strada che dobbiamo continuare a percorrere per riuscire a dare compimento totale ai nostri ambiziosi progetti”.