-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Silvi, piano demaniale marittimo: la bozza verso il vaglio del Consiglio

Ultimo Aggiornamento: venerdì, 12 Febbraio 2021 @ 13:34

Silvi. La bozza del Piano demaniale marittimo comunale, redatta dall’Ufficio Demanio del Comune, in aderenza alle indicazioni e alle nuove disposizioni contenute nel Piano demaniale marittimo regionale, ha iniziato l’iter che la porterà all’esame e all’approvazione da parte del Consiglio comunale.

I primi contatti sono stati effettuati con i rappresentanti delle sigle regionali delle associazioni di categoria che hanno manifestato la loro soddisfazione per quello che hanno definito “un buon approccio” al problema da parte dell’amministrazione comunale. Sono diverse le novità che hanno favorevolmente impressionato gli operatori del settore. In particolare sono state apprezzate le agevolazioni previste in favore di chi investirà in nuove tecnologie ecosostenibili per ammodernare e offrire servizi migliori ai turisti. “L’adeguamento delle strutture balneari e il miglioramento dei servizi sulla spiaggia – ha dichiarato il sindaco Andrea Scordella – è una parte importante e qualificante del nostro progetto di rilancio del turismo a Silvi. Per questo motivo la revisione del Piano demaniale marittimo, non consisterà semplicemente nel recepimento delle disposizioni contenute nel Piano demaniale marittimo regionale, ma sarà l’occasione per promuovere l’ammodernamento delle strutture esistenti e offrire ai concessionari la possibilità di allineare i loro lidi a quelli delle più note località balneari italiane. In questa ottica – ha precisato il sindaco Scordella, che ha tenuto per sé la delega al Demanio marittimo – nella bozza di Variante al PDCM sono presenti importanti novità. Per i concessionari sono previsti, tra l’altro, la possibilità di ampliamento, dove è possibile, delle concessioni che potranno arrivare fino ad un massimo 50 metri; sgravi di tributi comunali in caso di interventi che caratterizzino la ecocompatibilità dello stabilimento e l’uso di fonti energetiche rinnovabili; l’utilizzabilità delle opere di difesa a mare esistenti o in corso di realizzazione; la possibilità di posizionamento di pontili galleggianti prendisole. Sulla bozza piano – ha detto il sindaco Scordella – abbiamo previsto una Beach Arena, specchio d’acqua dove si potranno svolgere manifestazioni sportive e turistico/ricreative, una Bau Beach e un Campo di regata permanente a sud di Silvi. Si metterà ordine sugli alaggi individuati in poche ma ben definite e attrezzate aree, due riservate alle barche della piccola pesca una a sud e l’altra davanti a piazza Nassirya e due per le imbarcazioni da diporto localizzate a sud/Silville e l’altra a nord davanti alla pineta del Pescatore in via Taranto. Queste operazioni – ha detto il sindaco Scordella – consentiranno il recupero di due ampie aree da destinare a spiaggia libera. Di assoluta valenza sociale – ha tenuto a sottolineare il sindaco Scordella – sarà il recepimento delle Linee Guida allegate al Protocollo d’Intesa per la realizzazione di azioni e interventi per l’accessibilità dei litorali ai sensi della L. 104/92, promosso dalla Provincia di Teramo con i comuni della costa, sottoscritto dal Comune di Silvi con Delibera di Consiglio Comunale, finalizzate alla realizzazione di manufatti, percorsi e installazione di giochi e installazioni completi di avvisatori per non udenti e non vedenti per assicurarne l’uso della spiaggia alle persone diversamente abili”.

-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate